“Il fatto che l’Assessore Marino continui a negare il problema sicurezza, emulando il compagno Pighi, è grave e preoccupante. La situazione all’Erre-nord, in zona Tempio, così come in S.Faustino, non è cambiata. All’Erre nord gli italiani onesti si sentono insicuri e stranieri in casa propria. Anche ieri due agenti della Polizia Municipale sono stati aggrediti da delinquenti extracomunitari”.

“Di fronte a tutto ciò, Pighi e Marino che fanno? Girano la testa dall’altra parte, dicendo che va tutto bene. L’invasione di extracomunitari irregolari richiamati dalle disastrose politiche sociali ed urbanistiche della giunta continua a provocare danni enormi. Le forze dell’ordine catturano gli immigrati irregolari e la Giunta Pighi li richiama sul territorio, offrendo loro pure la casa. Se l’Erre nord è ancora ridotto così è soprattutto a causa delle politiche pro-immigrati e anti-italiane della sinistra che Pighi continua ad applicare. La giunta si sinistra si conferma anni luce lontano dai cittadini e dai loro problemi quotidiani. Pighi non ha fatto nulla per arginare e controllare la proliferazione dei negozi etnici e dei phone center, non ha applicato il pacchetto sicurezza ed i poteri a lui delegati dal governo, non ha garantito il presidio fisso delle forze dell’ordine in centro storico onorando l’impegno assunto e approvato nel 2006 su nostra proposta senza contare che non ha ancora assunto i gli agenti che ancora mancano all’organico della Polizia Municipale. Questo ha portato Modena ad essere ultima in regione nella classifica sulla sicurezza e prima per clandestini e per numero di delinquenti extracomunitari. Pighi ci dica se di fronte a questo disastro intende e quando cambiare rotta”.

***

“Pighi aumenta le tariffe di asili e case protette alle famiglie modenesi che faticano a pagare affitto e mutuo, e nello stesso momento spende 490.000 euro per acquistare due appartamenti da dare gratis ad extracomunitari non in grado di mantenersi. Siamo di fronte all’ennesimo spreco multiculturale di cui chiediamo a Pighi di rendere conto ai cittadini”.

E’ duro il Consigliere regionale del Popolo della Libertà Andrea Leoni, presentando e contestando i dati di una delibera della giunta comunale di Modena approvata nel dicembre scorso con cui l’Amministrazione comunale di Modena stanzia 490.000 euro, di cui la metà provenienti da contributo della Regione Emilia-Romagna, per l’acquisto di due appartamenti posti in via Mantenga a Modena, da destinare esclusivamente e gratuitamente ad immigrati senza casa.

“Pighi continua imperterrito nella sciagurata politica che per anni ha attirato irresponsabilmente sul nostro territorio extracomunitari senza lavoro non in grado di mantenersi autonomamente, dando loro, prima che ai lavoratori italiani, case pubbliche e contributi. Non a caso Modena è la capitale dei clandestini e del degrado. Il motivo è molto semplice: c’è un’Amministrazione di sinistra che continua a privilegiare gli stranieri dell’ultima ora discriminando gli italiani in difficoltà. La Giunta Pighi, in passato, con l’obiettivo di regalarli agli extracomunitari, aveva acquistato altri appartamenti all’Erre nord, gettando soldi e contribuendo a creare ghetti e sacche di degrado e illegalità. I cittadini che nel 2010 dovranno sborsare 700.000 euro in più a causa degli aumenti delle tariffe degli asili e della case per anziani devono sapere che una buona parte di quei soldi serviranno per dare gratis la casa ad extracomunitari appena arrivati a Modena. Continuerò a battermi per porre fine a questo scandalo finanziario, politico e sociale.

Presenterò due interrogazioni per sapere quanti soldi fino ad ora la giunta Pighi e la Giunta regionale guidata da Vasco Errani hanno stanziato per acquistare case da destinare solo agli immigrati e per chiedere lo stop a questo enorme flusso di denaro pubblico che in nome di una finta integrazione e della ideologia multiculturale viene ogni anno gettato dalle amministrazioni di sinistra”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013