Luca Ghelfi: il silenzio di Campedelli sul nuovo ospedale è assordante


In questi ultimi giorni si assiste ad una sequenza di interventi sull’Ospedale di Carpi, da chi ricorda i lavori sull’area operatoria, a chi ricorda che l’ultima parola sul suo futuro è nel PAL in discussione nelle prossime settimane. A chi come oggi dice che il solito rischio è che ancora una volta i soldi finiscano nelle due strutture Modenesi.

In tutto questo inseguirsi di richieste e opinioni, l’unico che dovrebbe dare qualche spiegazione, tace: il sindaco Campedelli che aveva promesso in campagna elettorale, non qualche anno fa, ma pochi mesi fa, un nuovo ospedale non spiega da dove gli venisse tale informazione. Perché per ora non vi è traccia di questo progetto da nessuna parte. Vorremmo sapere come mai per anni ha detto a chi chiedeva, come il sottoscritto dai banchi dell’opposizione, che l’ospedale non era fattibile, per poi scoprirlo realizzabile in campagna elettorale, e dimenticarlo subito dopo. Perché non ci dice cosa accadrà, oppure perché non alza la sua voce per far valere questo impegno preso con gli elettori? Siamo in attesa si sapere qualcosa. I cittadini della provincia a nord chiedono questo: un bacino di 200.000 cittadini attende di sapere qualcosa.

(Avv. Luca Ghelfi, Consigliere Provinciale – PDL)

***

In merito alle polemiche di questi giorni circa la costruzione del Nuovo Ospedale di Carpi, il Consigliere Provinciale del Popolo della Libertà Matteo Malaguti ha dichiarato: “La sinistra sulla questione della costruzione del Nuovo Ospedale di Carpi ha ufficialmente perso la faccia e la propria credibilita’, ed e’ ormai nel caos piu’ assoluto. Ricordiamo infatti come, mentre il Sindaco di Carpi Campedelli in campagna elettorale denunciava lo stato ormai vecchio delle strutture del Ramazzini e parlava di un nuovo progetto dell’ ospedale di Carpi come ormai cosa fatta, nella risposta all’interrogazione del consigliere regionale PDL Andrea Leoni, l’Assessore Regionale alla sanità Bissoni, suo collega di partito PD, abbia di fatto smentito lo stesso Campedelli. Ricordiamo come l’Assessore Bissoni, nelle risposta all’ interrogazione regionale PDL, abbia invece enumerato i numerosi lavori di ristrutturazione, il buono stato della struttura e la piena funzionalità della stessa nell’ottica di una programmazione sanitaria provinciale, ovvero in pratica ci abbia raccontato di come ‘tutto vada bene’ …! E ci piace ricordare ancora le parole stesse dell’Assessore Bissoni, dove si capisce che il progetto del nuovo ospedale a Carpi fa parte delle ‘evenienze’ inserite in un contesto di non meglio definiti ‘studi preliminari di opportunità tecnico economica, anche in considerazione di una attenta valutazione di funzionalità dell’ospedale esistente’. Siamo quindi ben distanti dall’analisi e dalle promesse fatte in campagna elettorale dal Sindaco di Carpi Campedelli, che appunto soltanto qualche mese orsono dichiarava che “L’attuale Ospedale ha problematiche consolidate riconducibili alla mancanza di flessibilità della struttura. La struttura edilizia del Ramazzini è datata e necessita di continue ristrutturazioni. Bisogna ridefinire in modo concertato il posizionamento e il ruolo dell’ospedale di Carpi rispetto al sistema ospedaliero provinciale, nell’ottica della realizzazione di un nuovo ospedale”. E’ ormai evidente a tutti come quella della costruzione di un nuovo ospedale a Carpi e’ stata solamente una “boutade” elettorale della sinistra, buona solamente per uno spot elettorale, peraltro malriuscito”.