Capriolo ferito portato via a Casinalbo: non si può, è un furto!




CaprioloA Casinalbo domenica 8 novembre una signora, mentre passeggia, scorge a bordo strada un capriolo ferito, probabilmente investito da un’automobile. Mentre sta per chiamare i volontari del Centro fauna selvatica Il Pettirosso, si ferma un uomo con un furgone il quale, offrendosi di portare l’animale nella sede del Centro, carica il capriolo e se ne va. La signora dopo alcune ore telefona ai volontari e scopre che il capriolo, in realtà, non è mai arrivato a destinazione.

La Polizia provinciale avverte che questo comportamento è punito per legge in quanto furto ai danni dello Stato, essendo la selvaggina patrimonio demaniale indisponibile, mentre i volontari del Centro raccomandano a chi vede un animale ferito di chiamare subito il Centro; se capita come a Casinalbo che qualcuno si offre di trasportare l’animale, consigliano di annotare il numero di targa, un elemento che può essere utile alle indagini per la scoperta di eventuali responsabili.

Il Centro opera sulla base di una convezione con la Provincia di Modena per il recupero e il salvataggio della fauna selvatica in difficoltà. Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013