Modena: il sindaco Pighi premia tre studiosi di epidemiologia


medici_1Il Sindaco di Modena Giorgio Pighi assegnerà domani, 24 ottobre (ore 13.00), tre premi a studiosi di epidemiologia. I riconoscimenti saranno assegnati ai relatori, di età non superiore a 40 anni, delle tre comunicazioni ritenute di più alto valore scientifico e di interesse per la sanità pubblica presentate nell’ambito del XXXIII Congresso dell’Associazione Italiana di Epidemiologia. I premi, complessivamente 3mila euro destinati alla ricerca, sono intitolati a Giulio Maccacaro (1924-1977) medico, biologo e biometrista che si è occupato di metodi della statistica applicata alla medicina.Il Congresso nazionale di epidemiologia si tiene fino al 24 ottobre, a Modena, presso l’aula magna del Centro Servizi Didattici della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (via del Pozzo, 71 – area Policlinico).

Obiettivo del congresso è favorire l’incontro tra i professionisti, affinché possano far conoscere la loro produzione scientifica e riflettere su quali siano i principali fattori di successo nel “fare sistema”, dopo che in questi anni è stata profondamente ridisegnata la figura dell’epidemiologo. Per sviluppare questo tema è stata scelta Modena per diverse ragioni, prime fra tutte perché in questa città da diversi anni si stanno sviluppando esperienze e competenze estremamente importanti nel campo della valutazione dei servizi della sorveglianza epidemiologica e per quanto concerne i complessi rapporti “ambiente e salute”, tanto fondamentali nella corretta definizione dei Piani Attuativi Locali e nella promozione dei programmi regionali e locali di ricerca clinica. Ecco perché l’assessorato alle Politiche per la salute della Regione Emilia Romagna, l’Azienda Usl di Modena, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Arpa Emilia Romagna si sono impegnate nello sforzo di organizzare insieme con l’AIE questa importante iniziativa di rilievo nazionale.