Immigrazione: denunciati 16 tunisini a Carpi


polizia_10Sedici tunisini sono stati denunciati dalla polizia di Carpi per aver contraffatto contratti di lavoro e buste paga al momento del rinnovo del permesso di soggiorno. Negli ultimi tre mesi il settore immigrazione del commissariato e l’ispettorato del lavoro hanno accertato le contraffazioni della documentazione presentata dagli immigrati.

Agli stranieri che hanno prodotto documentazione falsificata e’ stato rifiutato il permesso di soggiorno e a tutti e’ stato intimato di lasciare l’Italia. Nel giro della contraffazione – secondo gli inquirenti – sarebbero implicate anche ditte della provincia che, in cambio di cospicue somme di denaro e con l’aiuto di ‘mediatori’ stranieri, si sarebbero prestate a fornire contratti di lavoro fittizi per gli stranieri in cerca del rinnovo del permesso. Il tutto, senza in realta’ assumere gli immigrati. L’indagine era partita nei mesi scorsi e il legale rappresentante di una azienda reggiana era gia’ stato indagato.