bitume«Dalla conferenza dei servizi uscirà un progetto migliore dal punto di vista ambientale; sarà risolto il problema del camino e saranno previste ulteriori prescrizioni ambientali per ridurre l’impatto, ma sull’eventuale spostamento la competenza è del Comune che a suo tempo ha rilasciato la concessione edilizia». Lo afferma Stefano Vaccari, assessore all’Ambiente della Provincia di Modena, a proposito della realizzazione di un impianto di produzione di conglomerato bituminoso in una cava dimessa a Savignano sul Panaro.

Alla conferenza dei servizi – che concluderà la prossima settimana – partecipano i tecnici dell’ufficio Controlli ambientali della Provincia, Ausl e Arpa, dei Comuni di Savignano e Bazzano e dell’impresa stessa. «La conferenza – sottolinea Vaccari – sta individuando con le amministrazioni interessate e con l’azienda costruttrice tutte le migliorie ambientali prima dell’attivazione dell’impianto. E’ tutto quello che possiamo fare, sulla concessione edilizia invece decide il Comune». Nei mesi scorsi, nell’ambito delle proprie competenze, la Provincia di Modena, dopo il parere favorevole della conferenza dei servizi, ha autorizzato le emissioni in atmosfera dell’impianto. La conferenza dei servizi è stata riunita dalla Provincia, su richiesta del Comune di Savignano, con l’obiettivo di aumentare le prestazioni ambientali del progetto.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013