Ciclista scatenata fermata dopo lungo inseguimento a Modena




poliziamunicipaleUna donna di in sella ad una bicicletta ha collezionato nell’arco di qualche minuto una serie di violazioni al Codice della Strada e denunce all’Autorità Giudiziaria da libro dei primati. Giovedì verso le 18,30 è iniziato l’inseguimento ad A.F. 45enne residente a Modena da parte di alcune pattuglie della Polizia municipale su macchine, moto e a piedi. Il tentativo di fermare la donna, decisamente alterata, ha preso il via dalla rotatoria Montekosica/Fontanelli ed è proseguito in via Ganaceto, Belle arti, Piazzale San Domenico, dei Lovoleti, Piazzetta Molinari, via Blasia, Piazza Mazzini, Emilia Centro, via Scudari, via Castellaro, via dell’Ozono, Piazza XX Settembre, via Mondatora, via dei Servi e via Canalino. Qui la donna è stata finalmente fermata, non prima di aver offeso gli operatori con frasi e gesti delle mani, offese che erano già state lanciate per tutta la durata dell’inseguimento. Il comportamento della 45enne ciclista è stato decisamente pericoloso per tutti quelli che si sono trovati, loro malgrado, coinvolti nelle concitate fasi dell’inseguimento. Anche alcuni bambini hanno cercato, inutilmente, di far desistere la donna ricordandole che il suo modo di pedalare sui marciapiedi era quanto mai pericoloso. Fra le tante violazioni al Codice della Strada commesse da A.F. merita sottolineare che non si è fermata all’alt, ha percorso contromano la rotatoria Via MonteKosica e altre vie del centro cittadino e ha circolato su numerosi marciapiedi. Tutto questo condito con frasi offensive all’indirizzo degli operatori della Polizia municipale intervenuti. Mentre veniva fermata dagli agenti, la donna ha trovato il tempo per insultare un cittadino che aveva segnalato il nascondiglio dove aveva cercato rifugio per tentare di sottrarsi al fermo. Verrà denunciata alla Autorità giudiziaria per resistenza e violenza.