carabinieri3Dalle prime ore della mattina odierna, i Carabinieri del Comando Provinciale di Modena, unitamente a quelli di Caserta, sono impegnati nell’esecuzione – in diverse Regioni italiane – di 44 Ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.i.p. presso il Tribunale i Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo campano, nei confronti di altrettante persone ritenute affiliate al c.d. “Clan dei Casalesi”, avente promanazioni in Emilia Romagna ed in particolare nella provincia di Modena, in ordine al reato di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata alla commissionie di estorsioni in danno di imprenditori edili originari dell’agro aversano, e al controllo del gioco d’azzardo.

I provvedimenti restrittivi scaturiscono da una attività info-investigativa condotta dai Carabinieri del Reparto Operativo di Modena che ha consentito di accertare la presenza nella città emiliana di un sodalizio criminale, promanazione dell’associazione camorristica denominata “Clan dei Casalesi”, facente capo alla famiglia Schiavone e diretto ed organizzato, quali referenti e capizona nella provincia, dapprima da  Giuseppe C. arrestato a   Tropea (VV) dai Carabinieri del Reparto Operativo di Modena  nel giugno del 2005, e successivamente da Raffaele D., tratto in arresto a Casal di Principe (CE) il 3 maggio scorso.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013