Banda larga a Carpi: il punto sugli interventi


L’assessore del Comune di Carpi Maria Filippi ha inviato al consigliere Stefano Garuti (Pd) una risposta scritta ad un’interrogazione che Garuti aveva presentato ad inizio gennaio in merito alla copertura della banda larga nelle frazioni cittadine.

Per dare massima diffusione ad un argomento molto sentito dalla cittadinanza, in accordo con il consigliere Garuti, l’assessore Filippi ha deciso di inviare anche alla stampa la sua lettera, dalla quale si desume la posizione dell’amministrazione in merito al modello operativo d’intervento per aumentare la copertura della banda larga e realizzare soluzioni wireless per il centro storico della città.

Ricordiamo che l’idea progettuale del Comune sul “digital divide” è stata approvata e pubblicata in Internet (secondo l’iter previsto per le delibere di Giunta) con atto n° 172/2007 del 5 novembre scorso, per un importo di 300.000 euro. La Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi ha di recente formalizzato l’impegno, già espresso in passato, ammettendo a finanziamento il progetto per una cifra pari a 250.000 euro.
Telecom Italia ha poi approntato un piano d’intervento per le frazioni di Gargallo, S.Croce e Fossoli.