Nasce prima rete europea dei Festival filosofia


Grazie ad un finanziamento dell’Unione Europea di 180 mila euro, quest’anno la citta’ francese di Saint Emilion e quella ceca di Vleke Mezirici realizzeranno iniziative ispirate al festival italiano di Modena Sassuolo e Carpi, giunto alla sua settima edizione. La rete, ha gia’ incassato anche il sostegno di Slovenia e Ungheria.

Il festival itinerante 2007 comincera’ a Saint Emilion, una cittadina francese ad alcune
decine di chilometri da Bordeaux, che conta solo poco piu’ di duemila abitanti, ma e’ considerata un vero e proprio museo a cielo aperto.

L’appuntamento francese, il 26 e 27 maggio, sara’ dedicato ai ”sensi”, con riflessioni di filosofi accompagnate da atelier, esperienze sensoriali,
dibattiti, letture pubbliche ed anche pranzi filosofici.



Dal 22 al 24 giugno il tour farà tappa a Vlake Mezirici, una cittadina di 12 mila abitanti
a una cinquantina di chilometri da Brno, che nel sedicesimo secolo era sede dell’accademia luterana ‘Gymnasium illustre’, i cui studi equivalevano ai primi due livelli di studi filosofici
all’universita’. Il tema su cui sono invitati a dibattere e confrontarsi tutti coloro che vorranno recarsi in quei giorni nella cittadina ceca e’ ”stabilita’ e cambiamento”.



La settima edizione del festival di Modena, Carpi e Sassuolo, e’ invece in programma dal
14 al 16 settembre prossimi e sara’ dedicato al tema del sapere, al suo ruolo nelle diverse culture, alle sue forme di conservazione e trasmissione, al suo rapporto con la liberta’ e la democrazia, con l’esperienza e la verita’. Il confronto sara’
animato, tra gli altri, da Remo Bodei, Umberto Galimberti, Salvatore Natoli, Umberto Curi, Marc Auge’, Zygmunt Bauman, Francois Julien, Anthony Appiah.