Reggio E.: congresso nazionale sull’Insegnamento della Matematica


Reggio Emilia per tre giorni diventa capitale della Matematica italiana. E’ stato assegnato, infatti, quest’anno al Dipartimento di Matematica e alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia l’organizzazione del 26° Congresso che ogni anno riunisce gli studiosi di questa disciplina aderenti alla UMI-CIIM – Unione Matematica Italiana (UMI)/Commissione Italiana per l’Insegnamento della Matematica (CIIM).

L’iniziativa, aperta agli insegnanti di ogni ordine e grado, dedicata a “L’insegnamento-apprendimento della matematica nella società tecnologica: problemi e prospettive”, si svolgerà da giovedì 30 novembre a sabato 2 dicembre 2006 e sarà ospitata nell’Aula Magna “P. Manodori” del Complesso universitario ex Caserma Zucchi (via Allegri 9) a Reggio Emilia.

Il Congresso, che si svolge in contemporanea con l’8° Convegno nazionale dell’ADT (Associazione per la Didattica con le Tecnologie) si concentrerà sul tema della didattica della matematica, avvalendosi della partecipazione, in qualità di relatori, di alcuni dei più noti ricercatori a livello nazionale ed internazionale, presenti tanto presso l’Ateneo di Modena e Reggio Emilia che presso altri Atenei italiani.

Il Dipartimento di Matematica dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia che si distingue per l’intensa attività che da anni lo caratterizza, specialmente nella promozione di iniziative rivolte con successo alle scuole e, grazie alla facoltà di Scienze della Formazione, nella formazione di insegnanti di scuola materna ed elementare, annovera fra i suoi ricercatori esperti con competenze riconosciute a livello internazionale nel settore della didattica della matematica.

All’organizzazione del congresso, promosso unitamente alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, partecipano diverse istituzioni reggiane: l’Istituzione scuole e nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia, il Liceo Ariosto – Spallanzani di Reggio Emilia, l’Istituto Regionale per ciechi Garibaldi, il Centro e-learning d’Ateneo e il Dipartimento di Scienze Sociali, Cognitive, Quantitative. L’Ufficio Scolastico Regionale e l’IRRE Emilia Romagna hanno dato, invece, il loro patrocinio, mentre la CIR (Cooperativa Italiana di Ristorazione) ha garantito il suo contributo offrendo il giornaliero coffee break. Nell’occasione, sarà esposta nella sede congressuale una piccola collezione di strumenti del Laboratorio delle Macchine Matematiche dell’Ateneo.