Manfredini (Lega) su blocco convoglio umanitario modenese


La notizia del blocco del convoglio con aiuti umanitari destinati alle popolazioni del Niger dell’associazione modenese “Bambini nel deserto” è oggetto di un’interrogazione di Mauro Manfredini della Lega Nord.


Alla base del blocco avvenuto al confine tra Tunisia e l’Algeria, riferisce il consigliere, ci sarebbe una “divergenza burocratica” in quanto alla dogana algerina sarebbero state riscontrate delle anomalie nei documenti di trasporto, i non rilevate alla dogana tunisina dove era stato pertanto concesso il visto.

L’esponente della Lega Nord evidenzia che “anche se l’ambasciata italiana di Algeri si è subito mossa per cercare di sbloccare la situazione, sembra che i tempi siano comunque lunghi” e chiede pertanto alla Giunta, qualora quanto riferito corrisponda al vero, di accertarsi sulle dinamiche della vicenda, presso l’Ambasciata italiana oltre che presso l’associazione modenese interessata.

Manfredini chiede inoltre alla Regione di stilare un documento che preveda di non inviare più finanziamenti o aiuti ai Paesi che bloccano ‘per motivi futili’ i convogli umanitari che transitano sul loro territori.