Bologna: è uscito il numero 4/5 di ‘Portici’


La pace e le strategie per un equo utilizzo delle risorse, e le politiche sociali sono i due argomenti centrali dell’ultimo numero di “Portici”, il bimestrale della Provincia di Bologna in distribuzione in questi giorni.


In particolare, ecco alcuni dei temi trattati:
“Segnali di pace”: la seconda edizione della rassegna di conferenze, mostre, feste, spettacoli; che quest’anno punta sul tema delle “risorse” come elementi strategici per la concreta realizzazione della pace; le scelte compiute dalla Provincia e un resoconto dei lavori del Tavolo provinciale per la pace.
Politiche sociali: presentato il rapporto provinciale 2005 sulle politiche per i disabili, un impegno da 6 milioni di euro suddivisi negli ambiti
educativo-formativo, lavorativo, socio-assistenziale, sanitario, dell’accessibilità, della cultura e del tempo libero. I pareri degli attori in campo e un’intervista al professor Eustachio
Loperfido sul concetto di salute mentale e sulla riabilitazione psichica.
Commercio: presentati gli indirizzi del nuovo Piano provinciale, dal 2007 la perequazione entrerà a far parte di diritto anche del settore
commerciale; una vera e propria innovazione, frutto della stretta collaborazione tra gli assessorati alle Attività produttive e alla
Pianificazione territoriale.
Società e diritti: incontro con il Garante dei diritti delle persone private della libertà personale, avvocatessa Desi Bruno per fare il punto ad un anno dall’inizio dell’attività.

Fra le rubriche:
“Come eravamo”, di Claudio Santini: Mozart e padre Martini nella Bologna papalina del Settecento
“Dal Consiglio”: il tema affrontato dai Gruppi consiliari in questo numero riguarda la Città metropolitana e lo scelte per lo sviluppo economico del territorio.

‘Portici’ è in distribuzione all’Urp della Provincia, in via Benedetto XIV 3, negli Urp dei Comuni e nelle maggiori librerie cittadine.