Bologna: rapina a casello autostradale – aggressione su bus


Poco prima delle 4 un individuo armato di cutter ha minacciato un casellante al casello autostradale della A13 tra Bologna e Padova. Razziato il bottino, circa 4.800 euro, il rapinatore è fuggito a piedi attraverso un buco nella recinzione, dileguandosi alla periferia del capoluogo emiliano.


Ha perso il portafogli su di un autobus dov’è stato raccolto da due polacchi che viaggiavano sullo stesso mezzo. Quando il proprietario, un romeno clandestino di 27 anni, ha preteso di riaverlo ne è nato un diverbio che è sfociato in una rissa.
Dopo aver bloccato i due aggressori, di 26 e 33 anni, la vittima ha raccontato agli agenti ciò che era successo in piazza Maggiore. Entrambi sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e lesioni finalizzate alla rapina. La vittima è stata medicata al S.Orsola con una prognosi di sette giorni. Dopo aver riavuto quanto gli era stato rapinato, il romeno è stato invece posto a disposizione dell’ufficio immigrazione per le pratiche dell’espulsione.