I genitori di Tommy tornano al lavoro alle poste




Sono tornati ieri al lavoro Paolo Onofri e Paola Pellinghelli, i genitori del piccolo Tommy. Paola Pellinghelli e’ rientrata alle 8 nell’ufficio postale di San Prospero, frazione di Parma lungo via Emilia Est, vicinissima in linea d’aria sia all’abitazione sia a quella via del Traglione diventata tristemente famosa per essere stata il luogo del ritrovamento del corpicino.

La donna ha ripreso la propria mansione allo sportello, a contatto con il pubblico.
Nessuna dichiarazione da parte sua e, a quanto si e’ appreso, anche nessuna particolare curiosita’ da parte dei clienti dell’ufficio postale, che avrebbero evitato di farle domande o di riservarle sguardi particolari.


Paolo Onofri, invece ha ripreso l’attivita’, ma non e’ tornato in quello stesso edificio (la sede delle poste centrali di via Montebello) nel quale svolgeva l’incarico di direttore di filiale. Per il padre di Tommy dovrebbe esserci all’orizzonte un nuova mansione, non piu’ a contatto con il pubblico e per la quale avrebbe iniziato proprio un corso di aggiornamento professionale.