‘Una scelta consapevole’: sensibilizzazione donazione organi


“Poster informativi, proiezioni di video, interventi di diversi testimonial sono i principali strumenti – dichiara Paola Fanin, coordinatrice del Comitato Provinciale di Bologna sulla campagna di informazione regionale ‘Una scelta consapevole‘ – con i quali nel 2005 abbiamo parlato di donazione e trapianto di organi a circa 700 studenti di 9 diverse scuole di Bologna e Provincia nell’ambito dei progetti di “Educazione alla salute”.

“L’attività di sensibilizzazione non si ferma agli studenti ma dallo scorso anno abbiamo organizzato 5 incontri con alcuni comuni della provincia bolognese”.

La campagna regionale quest’anno ha un testimonial particolarmente significativo: Nicholas Green, il bambino americano di sette anni assassinato nel 1994 mentre viaggiava con la famiglia sulla Salerno-Reggio Calabria. I suoi organi hanno permesso di salvare 7 vite.

Diversi stand, nel fine settimana, saranno allestiti nelle strutture sanitarie dove personale dell’Azienda Usl di Bologna e volontari di diverse associazioni distribuiranno materiale informativo.
Venerdì 12 e sabato 13 maggio

– presso gli ospedali: Ospedale Maggiore e Bellaria a Bologna, Bentivoglio, Budrio, San Giovanni in Persiceto, Bazzano, Vergato e nel Polo sanitario di Crevalcore
– nelle piazze dei maggiori comuni della provincia
Domenica 14 maggio
-a Bologna presso i Giardini Margherita, piazzale Jacchia “Parole e musica per la vita”, una diretta fatta di musica, interviste a medici, amministratori pubblici, volontari e trapiantati.

L’attività di donazione e trapianto di organi e tessuti in Emilia – Romagna ha ottenuto anche nel 2005, risultati di eccellenza: 36,4 donatori effettivi e 35,1 donatori utilizzati per milione di abitanti (il gap tra organi prelevati e trapiantati è dovuto alla piena operatività dei protocolli che garantiscono la sicurezza del donatore e la qualità degli organi donati), ed è seconda sola alla Liguria, leader nazionale. In questo modo si è potuto rispondere al bisogno di salute dei cittadini iscritti nelle liste d’attesa regionali, superando il fabbisogno teorico stimato per la popolazione residente. Le opposizioni al prelievo, inoltre, sono diminuite dal 30,4% nel 2004 al 25,3% del 2005. Nel 2005 sono stati prelevati in Emilia-Romagna 458 organi di cui 396 sono stati trapiantati in regione ed in altre regioni.

Per registrare le dichiarazioni di volontà alla donazione di organi, ci si può sempre rivolgere agli uffici Relazioni con il Pubblico (URP) dell’Azienda Usl di Bologna in tutti gli ospedali (Maggiore e Bellaria di Bologna, Bazzano, Bentivoglio, Budrio, Porretta Terme, San Giovanni in Persiceto, Vergato) e nei Poliambulatori (Carpaccio e Montebello di Bologna, Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Casalecchio di Reno, Loiano, Pianoro, Sasso Marconi, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa).
Per informazioni sugli orari telefonare al numero verde regionale 800 033 033.