Sassuolo: nuovo blitz in via Adda


Quattro appartamenti sigillati, nove bombole di gas sequestrate. E’ questo il bilancio dell’ennesima operazione congiunta tra Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Municipale, reparto cinofilo della Guardia di Finanza e Azienda Usl, avvenuta questa mattina alle ore 6,30 in via Adda 77.


Le forze dell’ordine hanno controllato numerosi extracomunitari, i documenti dei quali sono tutt’ora in fase d’accertamento.
La Polizia Municipale, in collaborazione con l’Azienda Usl e gli operai comunali, hanno provveduto a sigillare con lastre d’acciaio, per carenza di condizioni igienico – sanitarie, 2 appartamenti del terzo piano ed altrettanti del sesto: in uno di questi era stato compiuto un abuso edilizio ricavando una “stanza cieca” nel quale erano stati collocati i giacigli di quattro persone che si sommavano ai due regolari residenti.
Sale, così, a dieci il numero di appartamenti posti sotto sequestro e sigillati con lastre d’acciaio al civico 77 di via Adda.


“La risposta giusta è questa – afferma il Sindaco di Sassuolo Graziano Pattuzzi – con questo tipo d’interventi a sorpresa si ottiene il duplice risultato di allontanare la delinquenza da quel palazzo e, allo stesso tempo, lanciare un avviso: ci siamo, ci siamo già stati e presto torneremo.
I risultati iniziano a vedersi: le condizioni dell’immobile sono molto migliorate rispetto ad un mese fa. Il cammino verso il risanamento totale del palazzo è ancora lungo ma stiamo facendo importanti passi avanti, grazie anche alla collaborazione della Prefettura, della Questura, del Comando provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza”.