Via Adda: precisazioni di Manar, Giovani musulmani d’Italia


Sono la responsabile del sito Giovani musulmani d’Italia. Vorrei precisare che l’atto di violenza da parte dei carabinieri, è stato denunciato alle forze
dell’ordine non sapendo comunque che chi era stato calpestato fosse un immigrato. Quindi la nostra denuncia non è stata di parte. Ma una denuncia e rifiuto ad ogni tipo di violenza!
è stato eliminato dal sito per non generalizzare e o strumetalizzare o anche creare clima di tensione o scontro!

Condanniamo ogni forma di violenza, in primis anche l’atto di IDRISI (il ragazzo marocchino) che prima del suo arresto, compì atti di violenza e
crimini, tra l’altro con precedenti!



Vorrei inoltre esprimere il mio disaccordo per la condanna (6 mesi di carcere) che gli hanno dato perchè questo andava e dovrebbe essere espulso
immediatamente senza mezzi termini dal nostro paese!! e come lui tutti coloro che portano al nostro paese criminalità, vilonza, spaccio ecc!



Il mio appello è quello di cooperare e collaborare insieme, arabi e non arabi per una società migliore fatta di non solo diritti ma anche doveri. Il
dovere dovere di denunciare i criminali e di chiedere la loro espulsione.



Infine, ringrazio le forze dell’ordine che tutti i giorni mettono a rischio la loro vita per la nostra sicurezza.



Manar

******@katamail.com