A Modena gli atleti-percussionisti giapponesi Za Ondekoza




Corrono, suonano le percussioni, danzano: sono gli atleti-percussionisti giapponesi della Compagnia Za Ondekoza che arriverà al Teatro Storchi di Modena (unica data in regione) il 5 febbraio (ore 21), nell’ambito di un tour europeo.

Negli spettacoli degli Za Ondekoza la corsa e la musica sono una cosa sola, ogni loro esibizione è
un’iniezione di energia vitale.
Attiva dal 1969, quando si formò nell’isola di Sado per iniziativa di
Tagayasu Den, la Compagnia ha ottenuto il primo successo americano nel 1976, in seguito a una trionfale tournee con la Boston Symphony Orchestra.
I loro tour sono sempre progetti pluriennali. Attualmente sono impegnati in un viaggio per i continenti (il Long journey) che partito dalle Paraolimpiadi di Nagano nel 1998 si concluderà in Cina nel 2008, in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino.

I percussionisti del gruppo si esibiscono con strumenti giapponesi tradizionali: alcuni tipi di tamburi Taiko, il Shakuhachi (un tipo di flauto di bambù), percussioni e campane varie. La loro poetica è aperta ai suoni e alle suggestioni del mondo contemporaneo anche se conserva intatta la propria ispirazione alla tradizione delle percussioni giapponesi (il Wadaiko), che gioca con ritmi unisonici, variazioni improvvise e spazi
di silenzio.
Info: 059/2032993 o 2136021



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013