Modena: in Provincia Urp e nuova immagine coordinata


Un ufficio per facilitare l’accesso alle informazioni e ai servizi dell’ente, insieme a una nuova immagine coordinata che ne favorisce la riconoscibilità. Sono le novità introdotte dalla Provincia di Modena con l’apertura dell’Ufficio relazioni con il pubblico (Urp) e con l’applicazione del nuovo sistema di identità visiva che prevede l’utilizzo dello stemma ridisegnato e semplificato nell’ambito di una linea grafica coordinata.


Lo slogan che accompagna questa operazione è “la trasparenza come valore” ed è stato ricordato dal presidente della Provincia Emilio Sabattini e dal presidente del Consiglio provinciale Luca Gozzoli sottolineando “la necessità di rivolgersi ai cittadini nel modo più semplice e immediato possibile, ma soprattutto fornendo le informazioni necessarie e garantendo il diritto all’accesso e alla partecipazione, anche attraverso una modernizzazione dell’organizzazione interna e un miglioramento della comunicazione”.

L’Urp è attivo al piano terra della sede storica del Palazzo della Provincia, in viale Martiri della Libertà 34 a Modena (tel. 059 209199 – fax 209197), ed è aperto dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18; al venerdì solo dalle 9 alle 13. Le informazioni si possono ottenere anche per posta elettronica: e-mail.

Il nuovo sistema di identità visiva della Provincia, inoltre, garantirà “una migliore riconoscibilità dell’ente – ha aggiunto il presidente Sabattini – dandogli un vero e proprio strumento di identificazione che renderà più semplice il dialogo con i suoi tanti interlocutori”. Alla base del processo di coordinamento grafico c’è la rielaborazione dello stemma ufficiale della Provincia che, senza tradire le radici storiche e mantenendo inalterato il profilo istituzionale, “ha permesso di aggiornarne l’identità – ha spiegato il presidente del Consiglio Gozzoli – proponendo un’immagine più innovativa e più efficace, eliminando ridondanze ed eccessi decorativi, per diventare “marchio” di un ente e di un territorio che si confronta in un panorama internazionale”.