Bologna: Cofferati, legalità e solidarietà convivono


”Legalita’ e solidarieta’ convivono nella nostra idea di sviluppo economico, di coesione e giustizia sociale”. Con questo tema forte si conclude il documento sulla legalita’ presentato da Sergio Cofferati.


Nel testo una parte e’ dedicata anche alla questione-casa, spesso argomento di dibattito: ”Il bisogno abitativo e la regolarita’ dei rapporti di locazione vanno risolti con strumenti efficaci nel rispetto delle proprieta’ pubbliche e private come in quella dei diritti degli utenti”, dice tra l’altro.


”Cosi’ come il contrasto al lavoro nero e clandestino, compreso quello dei minori, fonte di tante distorsioni economiche e ingiustizie sociali, ha bisogno di una precisa normativa nazionale non prevista nella negativa e incoerente legge Bossi-Fini. – scrive ancora Cofferati – Nel frattempo e’ possibile utilizzare l’articolo 18 del decreto legislativo del 25 luglio 1998 numero 286 relativo al soggiorno per motivi di protezione sociale per garantire chi accetta spontaneamente di entrare nella legalita”’.


”Le stesse politiche di accoglienza – continua Cofferati – non devono essere attivate indistintamente, ma devono essere assicurate alle persone che ne hanno diritto, ai minori e ai piu’ deboli e a chi accetta di entrare nei percorsi di regolarizzazione”.