Giovanelli (DS) su manifestazione PRC di sabato


La Manifestazione di Sabato organizzata da Rifondazione è basata sulla disinformazione e sulla voglia di non riconoscere le cose positive fatte dal Comune di Sassuolo. E’ quanto scrive in un comunicato giunto in redazione Ferruccio Giovanelli, segretario DS Sassuolo.


Credo – continua Giovanelli – sia un errore grave dare informazioni inesatte o palesemente false come è dimostrato dalla relazione del Comune sugli interventi fatti a favore delle famiglie e dei residenti di via San Pietro 6.


Se si vuole dialogare occorre ripartire dalla verità dei fatti:


1. molti residenti in quel palazzo hanno accettato la proposta dell’amministrazione e sono soddisfatti della sistemazione attuale;

2. la regolazione del diritto di proprietà, che resta in mano agli aventi diritto, dovrà essere fatta tenendo conto delle diverse situazioni dei proprietari: le somme pagate, il mutuo restante ed il valore dell’immobile;

3. noi crediamo che quel palazzo debba essere abbattuto e quella zona risanata riaprendo la strada chiusa, recuperando aree verdi e facendo meno alloggi di oggi per favorire l’integrazione di chi ci andrà ad abitare;

4. occorre poi chiamare a rispondere delle loro scelte le banche che hanno sicuramente contribuito a favorire questa situazione ed i proprietari non residenti che hanno vergognosamente speculato sul bisogno di alloggio degli immigrati;

5. il Comune deve oggi affrontare con attenzione la situazione degli altri palazzi dove si sono problemi di sovraffollamento ed igienici a volte gravi per non arrivare alla situazione di via San Pietro;

6. tutti dobbiamo lavorare per favorire l’integrazione degli immigrati ed il riappropriamento del territorio da parte dei cittadini come è avvenuto col Parco ed il lavoro meritorio di molti cittadini.


Per queste ragioni i DS non condividono le ragioni della manifestazione e chiedono a Rifondazione Comunista di riflettere attentamente su questi temi e di tornare nel governo della città, per evitare che questo modo di disinformare i cittadini produca come in parte è avvenuto reazioni razziste nei confronti degli immigrati, noi siano sempre più convinti che il rispetto delle regole e l’integrazione siano le due facce dello stesso impegno a governare fenomeni così complicati.