Bologna: studente aggredito per rapina cade e sviene


Ha ricevuto un pugno in faccia che gli ha fatto perdere i sensi, poi e’ stato rapinato del portafogli. E’ la ricostruzione della violenta aggressione avvenuta in pieno giorno, verso le 13, in via Petroni, nella zona universitaria di Bologna.


La vittima e’ uno studente di 21 anni, trovato svenuto a terra da alcuni passanti che hanno chiamato i soccorsi. Il ragazzo non ha riportato lesioni serie, tanto che ha rifiutato di farsi portare in ospedale, ma per lo choc non ricordava bene cosa fosse acceduto. In seguito ha raccontato di essere stato affrontato da uno straniero, che lo avrebbe colpito facendolo cadere a terra. Quando si e’ ripreso, dopo alcuni minuti, si e’ accorto che gli era stato sottratto il portafogli.


L’aggressore e’ stato descritto come africano, forse senegalese, a torso nudo e con addosso solo un paio di pantaloncini, che dopo la rapina e’ fuggito, facendo perdere le proprie tracce. Indaga la polizia.