Serate Estensi: venerdì notte magica in piazza Grande


Serata Estense magica quella di oggi. In Piazza Grande va in scena “Modena immagina un cielo…” un progetto di Valerio Festi realizzato sui temi dell’astrologia e dell’astronomia, materia di studio degli “indovini di nuvole”, come venivano definiti gli astrologhi e gli alchimisti presso le corti europee.

Lo spettacolo ricostruisce il senso di meraviglia di fronte ai misteri della volta celeste. In un futuristico ambiente gotico, fra vetrate ed enormi libri del sapere, nello spazio scenico delimitato dal Duomo e dal palazzo Comunale si alterneranno le suggestioni di funamboli, donne-uccello, angeli, vascelli in volo, fuochi fatui, cascate di luci. I quattro elementi che governano il mondo saranno così interpretati attraverso una serie di emozioni visive e di giochi acrobatici realizzati dai “professionisti in eventi” della cooperativa Kant diretti da Monica Maimone.

I quadri di spettacolo saranno preceduti dalle immagini del “De Sphaera” il codice astrologico rinascimentale mirabilmente miniato, anch’esso avvolto nel mistero. Incerta è infatti la sua provenienza (probabilmente fu commissionato dagli Sforza) e come entrò a far parte della collezione libraria estense, si suppone come dote per un matrimonio fra le due casate. Inizio al calar delle tenebre, alle 21.45.