Stupro Bologna: resta in carcere il minorenne





Resta in carcere il 17enne marocchino accusato di aver stuprato sabato pomeriggio, insieme ad un complice 20enne, una ragazza di 15 anni nel parco Villa Spada.

Dopo un’udienza durata 3 ore il Giudice per le indagini preliminari dei minori ha infatti deciso la convalida del fermo di polizia giudiziaria, accettando anche la richiesta del Pubblico Ministero Licia Scagliarini di applicare al minore la custodia cautelare in carcere.
Domattina si terra’ l’udienza di convalida del complice, marocchino di 20 anni, davanti al Gip del Tribunale, Marinella De Simone.