A Modena il 17 e 18 gennaio Expo elettronica




La multimedialità dagli albori ai giorni nostri: dalle radio antiche in bachelite alle connessioni wireless, quel che è certo è che l’elettronica, nel corso di un secolo o poco più, si è evoluta in maniera esponenziale.
Altrettanto certo è che un pezzo di storia del progresso tecnologico passa attraverso Expo Elettronica, la mostra mercato in programma alla fiera di Modena il 17 e 18 gennaio 2004, organizzata da Blu Nautilus con il patrocinio della Provincia e del Comune di Modena, a cui è affidato il compito di inaugurare sia il calendario delle fiere di settore sia quello degli appuntamenti fieristici modenesi.


Una manifestazione che ogni anno raccoglie il consenso di un numero sempre crescente di espositori e pubblico, segno inequivocabile della vivacità di questo evento.
C’è da chiedersi perché, in un’era di ipermercati e negozi specializzati, migliaia di persone si affollino tra i banchi della fiera: tra apparecchiature professionali e strumentazioni per un uso più quotidiano c’è da perderci la testa, ma la speranza di fare qualche affare d’oro o trovare un pezzo raro sono di sicuro buoni motivi, specie per chi ama il “fai da te”.
Per costoro la scelta di componenti elettronici e digitali è vastissima: microchip, smart card, circuiti, masterizzatori e kit per costruire di tutto, dai sistemi per l’automazione domestica fino a veri e propri robot. I riparatori poi trovano schemi, componenti e pezzi di ricambio indispensabili per riparare l’hi-fi piuttosto che la tv di qualche anno fa, difficilmente reperibili attraverso i normali canali distributivi.

Ovvio che l’informatica abbia un ruolo di primo piano: dai vecchi Olivetti, IBM o Commodore, oggetti di culto per gli appassionati di “retrocomputing”, ai personal computer, monitor, laptop, periferiche nuove o usate, per tutti i gusti, necessità, possibilità di spesa e capacità di assemblaggio.

E poi il mondo della comunicazione e dei radioamatori (frequenza d’avvicinamento mhz 145.500) con surplus, schede, circuiti, ricetrasmittenti OM, CB e ovviamente telefonia fissa e mobile. Spazio infine a tutto ciò che è intrattenimento: parabole, home theater, proiettori, lettori vhs, cd, dvd, impianti per la ricezione satellitare, consolle e videogiochi per tutti i gusti.

Gli affari migliori si fanno tra gli articoli usati e i surplus, ma anche fra i prodotti nuovi ci sono ottime occasioni. E in tutto questo “comprare, scambiare, vendere, assemblare” c’è anche un aspetto ecologico: il riutilizzo in risposta al consumismo “usa e getta” di chi acquista articoli elettronici più come status symbol che per il loro reale utilizzo e potenzialità.


Non è un caso che lo sponsor della manifestazione sia Scuola Radio Elettra che dal 1951 è stata madre di una miriade di attività artigianali e l’antesignana dell’alfabetizzazione italiana per quanto riguarda il settore elettrico ed elettronico. Grazie ad un accurato lavoro di aggiornamento e ricostruzione dei contenuti dei vari corsi e del materiale di studio, Scuola Radio Elettra & Marcon S.p.A. ancora oggi propone programmi di formazione aggiornati, per una preparazione completa altamente qualificata, scolastica e professionale; inoltre grazie al “Progetto Terzo Millennio”, diffonde l’informatica e la lingua inglese in tutti i Comuni d’Italia.

Expo Elettronica ha anche un suo “doppio”, meno tecnologico ma altrettanto affascinante.
Stiamo parlando di Colleziosa, un nome di fantasia per raduna il popolo di appassionati di raccolte, curiosità e modellismo. Ci saranno dischi, cd, rarità musicali, fumetti, radio d’epoca, editoria sportiva, figurine, collezionismo cartaceo, giochi di ruolo e da tavolo, giocattoli, sorpresine, soldatini, custom doll, modellismo aereo, navale, ferroviario e tanti altri generi e curiosità, usate e da collezione. Completa la rassegna l’appuntamento per tutti i fotoamatori con Photo Cine Video, un settore interamente dedicato alla compravendita di attrezzature e materiale fotografico tradizionale, digitale, usato, d’occasione e da collezione a cui si affiancano due sale pose con modelle, in pratica due set con luci e sfondi professionali dove mettere alla prova la propria abilità di ritrattista.
I visitatori di Expo Elettronica e Colleziosa troveranno un’esposizione ancora più ricca di spazi ed espositori. Quest’anno infatti saranno utilizzati i padiglioni A e C della fiera di Modena, in totale 11.000 mq di superficie, occupati da oltre trecento espositori provenienti da tutt’Italia, anche se non mancheranno alcune significative presenze dall’estero.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013