Sassuolo Musica Festival: Lo matremmonio annascuso


Seconda rappresentazione, questa sera alle 21.30, per Lo matremmonio annascuso di Leonardo Leo, spettacolo che ieri ha aperto il Sassuolo Musica Festival, rassegna musicale a Palazzo Ducale.

Sassuolo Musica Festival

Nuova produzione della Fondazione A. Toscanini, l’opera settecentesca del compositore napoletano viene riproposta per la prima volta in epoca moderna dopo un lungo lavoro di recupero.
Nato vicino a Brindisi nel 1694, Leonardo Leo fu allievo di Scarlatti e a sua volta maestro di Jommelli e Piccinni. Il successo del suo primo dramma, L’infedeltà abbattuta, gli valse la nomina di organista nella cappella reale di Napoli, incarico che il compositore tenne per quasi tutta la vita. L’importanza storica delle sue opere si deve soprattutto alla subordinazione dello svolgimento melodico regolare alla massima valorizzazione della voce umana.
Interpreti dell’opera sono gli Allievi del Corso di Formazione “L’epoca Barocca: prisma Culturale. Il canto Solista”. L’Orchestra della Fondazione Arturo Toscanini è diretta dal Maestro Alessandro D’Agostini, mentre la regia è di Giorgio Napolitano. Allestimento e costumi sono di Artemio. La scenografia si ispira direttamente alle opere pittoriche racchiuse nel Palazzo Ducale: sulle pareti del cortile, infatti, verranno proiettate le magnifiche sale interne del palazzo.

Nelle serate degli spettacoli è attiva dalle ore 19.00 la biglietteria presso Palazzo Ducale a Sassuolo – tel. 0536 807371. Il costo del biglietto per Lo matremmonio annascuso è di 15 euro.

–>2000appuntamenti