San Felice: gli negano l’ultimo bicchiere, da fuoco al bar


A tarda ora, già su di giri, si è presentato al bar chiedendo bevande alcooliche. Il titolare, compresa la situazione, piuttosto di carburare un uomo già brillo ha deciso di chiudere il locale. L’uomo ha protestato ma alla fine se ne è andato. Più tardi è tornato sul posto ed ha tentato di dare fuoco alla gelateria dei giardini, attizzando le fiamme ad un tavolo adiacente la struttura.

Non pago, si è recato in centro e, armato di una seggiola, si è scatenato contro alcune auto esposte in mostra per il periodo della fiera. Protagonista dell’ennesima disavventura, avvenuta domenica dopo la mezzanotte alla gelateria di via Circondaria, “Tony Mettinmoto”, 57 anni, al secolo Antonio Esposito. Testimoni lo hanno visto compiere le sue imprese. Immobilizzato dai presenti, è stato poi preso in consegna dalla polizia del Commissariato. Adesso è già libero.