Modena: lavori alla “gronda nord”




Il cantiere partirà martedi 19 febbraio e comporterà la chiusura dell’intersezione con via Attiraglio. I lavori dureranno fino a maggio 2002


Continuano gli interventi attuativi del progetto di riqualificazione della “fascia ferroviaria”, la grande area ai margini del centro storico, che comprende la ristrutturazione del sistema viario della zona a nord della linea ferroviaria (chiamata in gergo “Gronda nord ovest”), in vista dell’insediamento di nuovi poli residenziali, produttivi e di servizi. Il cantiere attivato nel luglio 2001 si sposterà ora nel tratto terminale di via Fanti, interessando circa 300 metri dal cavalcavia Mazzoni fin quasi all’intersezione con via Pico della Mirandola (che è aperta alla circolazione). In questa fase, verrà chiusa alla circolazione l’intersezione con via Attiraglio, tranne poche eccezioni per gli operatori attivi in zona. I lavori inizieranno martedi 19 febbraio 2002 e proseguiranno fino alla fine di maggio, salvo imprevisti. Terminato a maggio anche questa ristrutturazione stradale, il cantiere si sposterà poi sul tratto di via Pico della Mirandola compreso fra le intersezioni con via Fanti e via Parenti (area industriale Fiat), lungo circa 400 metri. Infine, toccherà a via Razzaboni, dall’intersezione con via Parenti fino all’intersezione con via del Tirassegno, un tratto lungo ben 1300 metri circa. Questi ultimi lavori dureranno fino a tutto ottobre 2002. Le ragioni della frammentazione degli interventi sono legate al fatto che il Comune intende ridurre al minimo gli inevitabili inconvenienti derivanti dalle limitazioni alla circolazione veicolare, attuando ristrutturazioni graduali, nei tratti compresi fra i vari incroci, lasciando in tal modo libere le altre strade. Il progetto riguardante la “Gronda nord ovest” prevede, quando sarà completato, la realizzazione di una carreggiata larga 8 m a due corsie, un marciapiede di 1.5 m su un lato e una pista ciclo-pedonale di ampia larghezza sull’altro lato. Tutto il verde verrà sistemato e integrato con l’impianto di nuove essenze, in concomitanza con la sistemazione delle aree di sosta. Anche l’illuminazione pubblica viene totalmente rinnovata. Sotto il livello stradale, vengono costruite due fognature per le acque bianche e nere, mentre la rete elettrica di distribuzione sotterranea viene rifatta.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013