23.7 C
Comune di Sassuolo
giovedì 29 Settembre
HomeAppuntamenti“In baracca con Alex”, a Modena torna il weekend di teste di...




“In baracca con Alex”, a Modena torna il weekend di teste di legno

Nell’inglese internazionale si chiama “Puppet therapy”, e rappresenta una profonda innovazione rispetto al modo di concepire la cura nell’infanzia e nella adolescenza. E la grande tradizione dei burattini, emiliani e non solo, ci rientra a pieno titolo, grazie in particolare alle esperienze innescate dall’impegno dei burattinai modenesi e bolognesi che ritornano ai Giardini Ducali di Modena dalle 17 alle 23 di sabato 8 e domenica 9 giugno con “In baracca con Alex”. Anche nel 2019, infatti, porterà vivacità nello spazio verde del centro storico l’iniziativa nata quattro anni fa in collaborazione con il Comune di Modena, dai burattinai bolognesi e modenesi, da Stefania Galliani moglie di Alex, ed Elisabetta Della Casa, dei Burattini della commedia, per ricordare l’amico burattinaio scomparso Alessandro Barberini.

L’iniziativa in collaborazione con Arci, patrocinata dal Comune e sostenuta dall’impresa modenese Lirca, è stata presentata mercoledì 5 giugno a Palazzo Comunale da Giulia Severi, dirigente comunale del settore Cultura, Elisabetta Della Casa dei “Burattini della Commedia” e Stefania Galliani, moglie di Alex Barberini, con la partecipazione anche di Monica Cellini, referente della struttura complessa di Oncoematologia del Policlinico; Lorenzo Iughetti, direttore della struttura complessa di Pediatria del Policlinico, e Ivana Carri, insegnante dello Spazio Incontro del Policlinico.

“Il Comune ringrazia gli organizzatori – ha detto Giulia Severi – perché oltre a tenere viva una importante tradizione di questo territorio esprimono concretamente quel valore della cultura che ne fa un elemento centrale dello stare insieme: perché i burattini fanno ridere, sviluppano la fantasia e possono aiutare a stare meglio”.

“Nel nome di Alex – ha detto Elisabetta Della Casa – ricordiamo un amico che era convinto, come lo sono i suoi colleghi, che l’arte di raccontare storie con le “teste di legno” possa fare del bene anche oltre la capacità di far sorridere adulti e bimbi”.

La due giorni di spettacoli, giochi e laboratori dedicata ai burattini della tradizione tra prati e alberi incomincia sabato 8 giugno alle 17 con le attività per bimbi e ragazzi a cura di Arci Modena, Spazio Incontro del Policlinico e Christian Del Grosso; si continua alle 18 con spettacoli di burattini per seguire con “Fiabe in tavola” a cura di Pina Irace. Alle 21 chiude la giornata lo spettacolo “Il pazzo d’amore” che vede tutti insieme in una grande baracca Romano Danielli, Mattia Zecchi, Marco Iaboli, William Melloni, Riccardo Pazzaglia, Moreno Pigoni e Grazia Punginelli con la super visione tecnica di Alessandro Benussi.

Si ricomincia domenica 9 alle 17 con una narrazione a cura di Grazia Siddi per continuare con “Tutti in baracca” spettacoli di burattini no stop. Alle 21 la giovane Compagnia Burattini Aldrighi presenta “Meneghino nel regno dei Sempreallegri” spettacolo di burattini della tradizione milanese.

Ai Giardini sarà inoltre possibile acquistare libri che Franco Cosimo Panini Editore ha messo a disposizione per contribuire alla raccolta fondi per cui si svolgono le attività del weekend. Tutte le attività, infatti, sono a offerta libera: il ricavato verrà devoluto al progetto “Puppet therapy” in collaborazione con Pediatria e Oncologia pediatrica del Policlinico per promuovere salute e benessere e migliorare la qualità della vita dei bimbi ospedalizzati, rispondere ai bisogni loro e delle loro famiglie.

La Puppet Therapy, infatti, rappresenta una profonda innovazione rispetto al modo di concepire la cura nell’infanzia e nell’adolescenza. Si tratta di un progetto volto allo sviluppo di strumenti metodologici per accompagnare i bambini ricoverati, aiutandoli a comprendere quello che provano e ciò che hanno intorno per non averne paura. “Abbiamo bisogno di raccogliere la sfida – ha sottolineato Ivana Carri dello Spazio incontro del Policlinico – e questo sarà possibile solo grazie alla partecipazione e alla donazione di tutti i cittadini che interverranno”.

IL PROGRAMMA DELLA DUE GIORNI

La quarta edizione di “In baracca con Alex” nel weekend di sabato 8 e domenica 9 giugno, dalle 17 alle 23 circa, ai Giardini Ducali di Modena in corso Canalgrande ha un programma che alterna spettacoli e laboratori in un clima di festa nel verde.

Tutte le attività sono ad offerta libera: il ricavato verrà devoluto al progetto Puppet Therapy in collaborazione con Pediatria e Oncologia pediatrica del Policlinico di Modena per la promozione della salute e del benessere del bambino ospedalizzato Si incomincia sabato 8 giugno alle 17 con un Laboratorio creativo a cura di Arci Modena con volontari dello Spazio Incontro del Policlinico e Christian Del Grosso; alle 18 prende il via “Tutti in baracca”, spettacolo di burattini a cura di Compagnia Fuori Porta, Mattia Zecchi, Riccardo Pazzaglia e Moreno Pigoni; alle 18.30 “Fiabe in tavola”, spettacolo di “Le Invenzioni Inutili” di e con Pina Irace.

Alle 21, va in scena “Il pazzo per amore” spettacolo di burattini “a baracche unite” con i maestri burattinai Romano Danielli, Mattia Zecchi, Compagnia Fuori Porta, Riccardo Pazzaglia, Moreno Pigoni.

Si ritorna ai Giardini domenica 9 giugno di nuovo alle 17, prima per ascoltare “Raccontami che ti racconto”, narrazione di Grazia Siddi, e quindi alle 18 per assistere a “Baracche ai Giardini”, spettacolo di burattini a cura di Compagnia Fuori Porta, Mattia Zecchi, Riccardo Pazzaglia e Moreno Pigoni.

Alle 21 circa “In baracca con Alex 2019” si chiude con “Meneghino nel regno dei Sempreallegri”, spettacolo di burattini a cura della giovane Compagnia Burattini Aldrighi, ospite milanese, con le teste di legno della tradizione meneghina.

Informazioni al tel. 347 4910867; sul web (www.iburattinidellacommedia.it); sui social network alla pagina facebook “in baracca con Alex”.
















Ultime notizie