La Polizia reggiana controlla gli avventori presso numerosi bar della città e della provincia


Sempre più incisivi i controlli straordinari del territorio effettuati dalla Questura di Reggio Emilia. Nel pomeriggio di martedì 14 maggio e nella serata di ieri, 15 maggio, la squadra di polizia giudiziaria della Divisione di Polizia Amministrativa e sociale, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna, ha effettuato massicci controlli nei bar e nei vari centri di ristorazione.

Nel pomeriggio di martedì è stato effettuato un controllo avventori presso numerosi bar della città; in particolare sono stati controllati i bar siti in queste via Gorizia, via Emilia Ospizio, via Emilia San Pietro con identificazioni di diversi soggetti, alcuni dei quali con precedenti giudiziari. In particolare, in uno specifico bar, personale operante ha proceduto a controllare un cittadino albanese il quale, dopo approfonditi accertamenti, è risultato essere sprovvisto di regolare permesso di soggiorno, in quanto scaduto e mai rinnovato. Il soggetto è stato quindi accompagnato presso gli uffici della locale Questurae sottoposto a rilievi dattiloscopici. E’ stato poi denunciato in stato di libertà per il reato di cui all’art. 10 bis D.lgs. 286/98.

Nella serata di ieri i controlli si sono spostati in provincia dove, personale della polizia, ha effettuato un rilevante controllo avventori presso numerosi bar. I controlli si sono concentrati maggiormente nelle località Salvaterra, Casalgrande e Scandiano con identificazione di diversi soggetti, alcuni dei quali con precedenti a carico.