Rossi (FI): “Scuole da vivere, in una città da vivere”


Quando si parla di spazi per i giovani in città, si pensa quasi esclusivamente a locali di ritrovo e divertimento. “Una maggiore offerta di questo tipo di attività è certamente benvenuta ed è da favorire ed incentivare, snellendo l’iter burocratico necessario e prevedendo sgravi fiscali. Tuttavia resta il fatto che noi giovani chiediamo anche locali per lo studio. Per ritrovarsi a studiare è infatti necessario un luogo raggiungibile a piedi o in bicicletta, perciò vicino a casa o alla scuola frequentata”.

A dirlo è Francesco Rossi, 21 anni, studente in Giurisprudenza, Coordinatore di Forza Italia Giovani del Distretto, ora candidato per il Consiglio Comunale di Sassuolo nella lista di Forza Italia.

“Per gli studenti delle superiori penso ad una convenzione con gli Istituti cittadini che, nel rispetto dell’autonomia scolastica, veda il Comune come parte attiva nell’apertura pomeridiana di spazi per lo studio, la pratica sportiva e progetti multidisciplinari, trasformando il modello classico delle nostre scuole in una sorta di campus in stile americano. Una scuola cioè, che non rappresenti solo un luogo dove ci si reca a lezione per cinque o sei ore al giorno, ma un ambiente di incontro, di ritrovo, di condivisone e di crescita a 360 gradi. Per gli studenti universitari, invece, è necessario trovare spazi aggiuntivi rispetto all’attuale biblioteca, anche tramite convenzione con le parrocchie ed i circoli giovanili e sportivi”.