A San Martino Spino riapre il Barchessone Vecchio


Domenica 31 marzo a partire dalle ore 11.00 si terrà la festa di riapertura del Barchessone Vecchio di San Martino Spino, nel Comune di Mirandola. Costruita nel 1824 come ricovero per i cavalli, la struttura aveva funzionato, prima del sisma, come dinamico centro di educazione ambientale. Dopo il terremoto è stata recuperata grazie a lavori costati circa 600 mila euro e finanziati dal Commissario alla ricostruzione della Regione Emilia-Romagna.
L’iniziativa di riapertura è organizzata da Unione Comuni Modenesi Area Nord e Ceas “La Raganella” in collaborazione con il Comune di Mirandola, la Regione Emilia-Romagna, la Rete di Educazione alla Sostenibilità dell’Emilia-Romagna e la Società Cooperativa agricola e di lavoro “Odoardo Focherini”. Dopo il saluto delle autorità, alle 11.30 si terranno il taglio del nastro e la Santa Messa con il Vescovo Francesco Cavina e la partecipazione del Coro “Città di Mirandola”. E’ previsto un pranzo alle ore 12.30 a cura della Griglieria del Barchessone (prenotazioni al 331/5903846). La festa proseguirà fino alle 19.30 con laboratori per famiglie, escursioni, rassegne e molto altro. Per informazioni contattare il Ceas “La Raganella” (0535/29724-29713-29787; cea.laraganella@unioneareanord.mo.it).