Unimore e Cisco siglano un protocollo d’intesa per la formazione


L’Amministratore Delegato di Cisco Italia Agostino Santoni e il Rettore dell’Università di Modena e Reggio Angelo O. Andrisano hanno siglato oggi un protocollo d’intesa volto alla collaborazione per attività di formazione, studio, ricerca, in particolare nel settore della cybersecurity.

L’accordo consiste in un corso di perfezionamento in cybersecurity in cui gli studenti avranno a disposizione firewall e licenze Cisco su cui esercitarsi e potranno beneficiare di nuove attività di formazione sulla sicurezza informatica.

La partnership favorirà inoltre, lo sviluppo e l’approfondimento delle competenze digitali, contribuendo così a formare i professionisti del futuro. Infine, questa intesa consentirà di esplorare opportunità di ricerca nel settore della Cybersecurity e supportare l’eventuale partecipazione a progetti di ricerca europei ed internazionali.

La sigla del protocollo d’intesa è stata anche occasione per annunciare una Borsa di Studio offerta da Cisco e VEM sistemi che prevederà la sponsorizzazione per uno studente di un percorso formativo e certificativo (CCNA e CCNP) a scelta tra quelli offerti dalla Cisco – Academy. Lo studente meritevole sarà selezionato e scelto in base alla realizzazione della miglior tesi di laurea di ricerca in ambito “security” al termine del corso di laurea quinquiennale del Dipartimento di ingegneria “Enzo Ferrari”.

Il protocollo di intesa firmato oggi si colloca nel solco della storica collaborazione tra la Cyber Academy dell’Unimore e VEM sistemi, partner storico di Cisco nel mercato italiano. VEM, da sempre impegnata in attività concrete per la formazione e lo sviluppo delle competenze professionali, è tra i principali sostenitori della CyberAcademy fin dal 2017, attraverso la fornitura di tecnologia e contribuendo all’attività di formazione attraverso i suoi esperti in cyber security che vi prestano docenza.

VEM sistemi, con headquarter a Forlì e un forte legame con il proprio territorio di appartenenza, ha supportato Cisco nel percorso che ha portato alla sigla dell’accordo, facilitando i rapporti con l’Università di Modena e Reggio Emilia.

La Cyber Academy è un’iniziativa di Unimore nata nel 2016 con l’obiettivo di creare nuove figure professionali in grado di affrontare e risolvere tutti i problemi legati alla sicurezza informatica aziendale o istituzionale. Il progetto è reso possibile grazie al contributo del Comune di Modena e al supporto di istituzioni ed enti locali e regionali, a partire da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, ErGo, Camera di Commercio, Regione Emilia Romagna e all’ospitalità della Fondazione San Filippo Neri.

Un recente ricerca InTribe1 mostra come tra le 10 professioni più richieste per il futuro vi siano esperti in Cyber Security, di Intelligenza artificiale, Machine Learning, esperti in Internet of Thing. Non solo, già attualmente il gap tra domanda e offerta di figure professionali specializzate in ambito ICT è molto ampio e un’indagine dell’Unione Europea2 ha evidenziato come entro il 2020, in Italia avremo circa 135.000 posti di lavoro vacanti in ambito ICT (750.000 in Europa). L’impatto complessivo potrebbe essere di circa 2.000.000 di posti mancanti entro tre anni, se non si investe quanto prima nella formazione3. È proprio in questo contesto che l’investimento di Cisco e il ruolo dell’Università nella diffusione delle competenze digitali, dello sviluppo dell’innovazione, e nella formazione, assumono oggi un ruolo d’importanza determinante.

“Il mondo dell’impresa e quello dell’università e della ricerca possono fare molto per accelerare la trasformazione digitale del nostro Paese.  La cybersecurity è un settore in cui sono necessarie continuamente nuove competenze e nuove tecnologie capaci di sventare minacce che di giorno in giorno cambiano e si fanno più complesse. Con questo accordo ci proponiamo di mettere a servizio dei giovani in formazione tecnologie per apprendere, e allo stesso tempo sostenere lo sviluppo di progetti, ricerca, trasferimento di competenze sul territorio” dichiara Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia.

“Siamo molto lieti di aver contribuito alla nascita di questo protocollo di intesa tra Cisco e Unimore” – commenta Stefano Bossi, Amministratore Delegato di VEM sistemi che prosegue – “Con l’accordo siglato oggi, aggiungiamo un nuovo tassello nel processo di sviluppo tecnologico dell’ateneo. I partecipanti ai corsi avranno infatti la possibilità di sviluppare competenze, metodologie e strumenti idonei per progettare, realizzare e testare sistemi informatici sicuri e per affrontare le sfide della digital transformation di oggi. Questa intesa è un investimento sulla formazione di professionisti e figure delle quali le aziende hanno bisogno e di cui anche VEM è in continua ricerca.”

“La sicurezza informatica è un tema innovativo e trasversale che richiede modalità formative che siano concrete e al passo coi tempi – commenta il Rettore Unimore Angelo O. Andrisano – Grazie a questo accordo Unimore potrà beneficiare di tecnologie Cisco per attività di formazione avanzata e di ricerca in particolare in ambito cybersecurity. In questo modo la Cyber Academy fornirà competenze sempre più allineate alle richieste delle imprese garantendo ai propri partecipanti di ricevere molteplici offerte di lavoro oltre alla possibilità di intraprendere attività imprenditoriali autonome”.