Casalgrande, premiazione studenti per logo Pari Opportunità dell’Unione Tresinaro Secchia



Sabato 9 marzo al teatro De Andrè di Casalgrande si è tenuta la premiazione del logo vincitore del concorso “Inventa un logo per la Commissione Pari Opportunità” dell’Unione Tresinaro Secchia, iniziativa a cui hanno partecipato 8 classi dell’Istituto Comprensivo di Casalgrande, 3 di Arceto e 3 di Rubiera.

La Commissione ha esaminato tutti gli elaborati e ha decretato vincitrice la proposta della 3B di Casalgrande, premiata con un diploma di partecipazione alla classe e uno di merito al gruppo di studenti che hanno pensato e realizzato la grafica, oltre alla donazione di un assegno di 500 euro per materiale scolastico per gli insegnanti di Storia dell’Arte; altri 9 premi di partecipazione sono andati ad altrettanti gruppi di ragazzi (per un totale di 37 studenti), ciascun gruppo ha ricevuto anche una card da 25 euro donata dal Presidio Sociale Coop del territorio.

Nella stessa occasione c’è stata la firma del Protocollo d’intesa per la collaborazione con la commissione regionale e l’applicazione della legge quadro sulle Pari Opportunità (impegno di collaborazione già assunto dalla giunta dell’Unione).

All’evento hanno partecipato l’Assessora regionale Roberta Mori, il Sindaco di Casalgrande Alberto Vaccari, la Dirigente scolastica di Casalgrande e Rubiera Fiorella Magnani e il dirigente scolastico di Arceto Giacomo Lirici oltre ad assessori, consiglieri dei comuni interessati e la Presidente della Commissione Elena Rossi.

Gli interventi più significativi, oltre a quelli istituzionali, sono stati quelli dei ragazzi. Alcuni di loro hanno letto le definizioni di ciò che hanno voluto esprimere con il disegno che hanno realizzato e ciò che intendono come Pari Opportunità: “…ognuno ha e deve avere le stesse possibilità di scegliere il lavoro che desidera e sogna senza discriminazione e pregiudizi”… “uguaglianza è: diverse sfaccettature dei diversi caratteri della personalità di ognuno…” “…uguaglianza tra i sessi è cercare di stabilire un giusto rapporto di opportunità dando alle donne gli stessi diritti di libertà e importanza che si da al genere maschile…”. “Su un punto  – afferma l’assessore al welfare del Comune di Casalgrande Graziella Blengeri – c’è totale accordo: benché nessuno dica il contrario, di fatto, le Pari Opportunità sono ancora difficili da raggiungere; dirigenti scolastici, insegnanti e studenti oltre ad amministratori, politici e cittadini devono fare in modo che le parole scritte nella Costituzione e nella Carta Internazionale dei Diritti Umani diventino realtà e quotidianità; valori che se non vengono tenuti vivi possono morire come una pianta se non viene innaffiata”.