Trenta esperti ed insegnanti europei a Casalgrande per l’educazione all’aperto


Trenta insegnanti ed esperti provenienti da Svezia, Cipro, Lettonia e Italia, hanno partecipato questa mattina, presso la sala espositiva Incontro di Casalgrande, ad un incontro nell’ambito del Progetto Europeo Dehors. Si tratta di una serie di confronti, incontri e dibattiti organizzati per migliorare l’apprendimento dei bambini nella fascia di età 0 – 6. I lavori, avviati simbolicamente dal sindaco Alberto Vaccari con un saluto in inglese, e che si svilupperanno sulla durata di tre giorni, consistono in uno scambio di idee e di buone pratiche tra gli insegnanti e gli esperti dei paesi protagonisti del percorso. Nel corso del progetto vengono effettuate visite presso le strutture coinvolte per apprendere e verificare le pratiche di eccellenza di ciascun ente partecipante. Il focus di questi incontri è sul tema dell’educazione all’aria aperta: come progettare gli spazi aperti degli asili, secondo canoni di gradevolezza, vivibilità e accoglienza, in modo da rendendere più stimolante le diverse fasi dell’apprendimento.

Il progetto Dehors vede la municipalità di Motala (Svezia) come capofila e rappresenta un concreto investimento sulla qualità dell’educativa 0 – 6, con l’obiettivo di stimolare la fantasia e la creatività delle nuove generazioni.