Ubriachi alla guida, interviene la Polizia Municipale


Nella settimana dall’11 al 17 febbraio gli agenti del Corpo Intercomunale di Polizia Municipale dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord hanno sottoposto a controllo 110 veicoli. In particolare sono stati sanzionati tre conducenti, due in stato di ebbrezza ed uno sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Nel pomeriggio di venerdì 15 febbraio è stato fermato sulla Statale 12, nei pressi di San Prospero, un sessantenne residente nella Bassa modenese. Dopo un breve inseguimento durante il quale il guidatore procedeva zigzagando, gli agenti hanno sottoposto a controllo il conducente accertando che l’uomo era in stato di ebbrezza. L’etilometro indicava un valore di quattro volte superiore al limite consentito. L’uomo è stato sanzionato con il ritiro della patente di guida, sospesa per un anno, e con il sequestro amministrativo del veicolo.
Un secondo ubriaco è stato individuato a Mirandola nel pomeriggio di domenica 17 febbraio. Il suo tasso alcolico superava di cinque volte il limite consentito. Anche in questo caso la patente del conducente è stata ritirata e sospesa per oltre un anno e l’uomo ha ricevuto una denuncia penale all’autorità giudiziaria.

Il guidatore sotto l’effetto di sostanze stupefacenti invece era un quarantenne, fermato nei pressi di Camposanto. Denunciato all’autorità giudiziaria, la sua patente è stata ritirata per un anno.
Tra le altre operazioni portate a termine dalla Polizia Municipale nel corso della settimana scorsa si ricordano anche la sospensione per tre mesi della patente di guida con multa da 544 euro nei confronti di una donna fermata a San Possidonio e risultata positiva all’alcoltest e la sanzione per ubriachezza molesta di un quarantacinquenne che creava disturbo alla quiete. Infine, due autovetture ed un ciclomotore sono stati sequestrati per mancata copertura assicurativa, sono state effettuate sei sanzioni per mancato uso delle cinture di sicurezza e sono stati redatti altri 25 verbali per varie violazioni al codice della strada.