Torna ad Albinea la rassegna “Argomenti di archeologia”, il ciclo di conferenze a ingresso libero organizzate dal Gruppo Archeologico Albinetano P. Magnani e dalla Biblioteca Comunale “Pablo Neruda”, con il patrocinio del Comune. Nel mese di febbraio sono previsti incontri che si terranno nella sala civica di via Morandi 9, alle ore 21.

Il primo appuntamento è andato in scena giovedì 14 febbraio con Gianluca Bottazzi che ha parlato di “Castelli nel reggiano e in Emilia-Romagna”.

I prossimi due incontri, dal titolo “I barbari che sono in noi” (giovedì 21 febbraio) e “Storie di nomi e luoghi barbari”(giovedì 28 febbraio) saranno condotti da Gabriele Fabbrici.

Nelle due serate Fabbrici parlerà dell’eredità che Goti, Longobardi e Franchi, insediatisi nei nostri territori a partire dal 4°-5° secolo dopo Cristo e fino al 9°secolo, hanno lasciato in eredità divenendo parte del nostro quotidiano. A partire dalla lingua, nella toponomastica, nella cucina e anche in altri campi. Sarà interessante prendere coscienza di una tematica vasta e poco conosciuta che solo ultimamente è stata oggetto di maggiori studi e approfondimenti.

Il relatore è laureato in Storia con indirizzo medievale, direttore del Museo Civico “Il Correggio” e socio emerito della Deputazione Reggiana di Storia Patria.

Nel 2015 ha presentato per il Gruppo Archeologico Albinetano il libro “Borzano Archeologia e Culti Religiosi” e ha tenuto svariate conferenze e corsi di aggiornamento sulle tematiche del medioevo rivolte a insegnanti, studiosi e a un pubblico di appassionati.

Per informazioni su tutte queste iniziative è possibile contattare il Gruppo Archeologico Albinetano (3289463363 o 3294333332 – E-mail: archeo.albinea@libero.it) o la biblioteca di Albinea (0522590262).



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013