Al via il progetto “Plastica si scrive con 3 R” insieme alle scuole di Castelnovo


Si intitola “Plastica si scrive con 3 R” il progetto attivato dalla scuola elementare La Pieve di Castelnovo, che si è poi esteso a tutto l’Istituto Comprensivo Bismantova del capoluogo appenninico. Un progetto che ha colto i suggerimenti della Commissione Europea per la riduzione dell’uso della plastica entro il 2025, sulla spinta dell’emergenza delle “isole di plastica”, dell’inquinamento dei mari, dell’aria, del suolo: la Scuola è chiamata a riflettere e agire. Il progetto vede la collaborazione dell’Amministrazione comunale e diversi Enti e realtà del territorio (Iren, Biblioteca Comunale “R.Crovi”, Legambiente, Associazione Liberamente, Teatro Bismantova, Parco nazionale dell’Appennino e Area Mab Unesco, Centro Sociale “Insieme”, Coop), e si svilupperà attraverso diverse attività dal mese di febbraio. Dal 25 febbraio al 5 marzo, nel cortile della Scuola Primaria La Pieve, sarà collocato il Centro Ambientale Mobile (C.A.M.), “un’aula in movimento”, “isola ecologica a cielo aperto”, in cui un esperto di EduIren coinvolgerà tutte le classi della Primaria La Pieve, le Scuole dell’Infanzia Pieve e Mater Dei, alcune classi della Primaria Giovanni XXIII e D. Zanni e della Scuola Secondaria di primo grado di Castelnovo e Felina. All’interno del CAM, è in programma anche la raccolta di Raee, i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, in collaborazione con EduIren, per educare ovunque alla sostenibilità e raccogliere piccoli elettrodomestici e apparecchi non più funzionanti che sono altamente inquinanti e possono essere invece facilmente riciclati. L’attività coinvolgerà le Scuole dell’Infanzia Pieve e Mater Dei, le Scuole Primarie Pieve, Giovanni XXIII e D. Zanni e alcune classi della Scuola Secondaria di primo grado di Castelnovo e Felina. Venerdì 15 e sabato 23 febbraio nelle Scuole Primarie è in programma “Di calza in calza!”, lettura e laboratorio di riuso creativo a cura di Rossella Galletti per le classi prime e seconde. Mercoledì 20 febbraio al Teatro Bismantova è in programma “L’uomo e il mare di plastica”, spettacolo teatrale di Sergio Procopio, per la regia di Carlo Rossi, rivolto alle Scuole Primarie Pieve e Giovanni XXIII. Lunedì 25 e martedì 26 febbraio nelle classi terze e quarte della Scuola Primaria La Pieve verrà proposta la narrazione “Quando la siringa era di vetro”, cura di Elda Zannini e dell’Associazione Liberamente, mentre alla Scuola Primaria Giovanni XXIII si terrà la lezione “Da noi a voi – Scambi in orizzontale: il termovalorizzatore di Parma”, condotta dagli alunni delle classi Quinte della Scuola Giovanni XXII e rivolta agli alunni delle classi Terze, Quarte e Quinte della Scuola Pieve. Martedì 26 e giovedì 28 febbraio alla Scuola Primaria Pieve sono in programma letture e laboratori condotti dagli alunni delle classi Quinte e rivolte ai bambini di cinque anni delle Scuole dell’Infanzia Pieve e Mater Dei, dal titolo “Dai grandi ai piccoli”. Mercoledì 27 febbraio alla Scuola media Bismantova invece, l’azione “Dai grandi ai piccoli” vedrà protagonisti i ragazzi delle classi prime in una lezione interattiva sulla plastica rivolta agli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria Pieve.
Venerdì 1 marzo sarà la giornata dedicata all’iniziativa nazionale “M’Illumino di meno”, proposta dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio2, al quale da diversi anni la Scuola aderisce. La Scuola Primaria Pieve svolgerà letture e approfondimenti sul tema “Se io fossi il sindaco”, a cura della Biblioteca Crovi di Castelnovo, per le classi quarte e quinte.
Sempre alla Scuola Primaria Pieve alle ore 18.30 una nuova attività nell’ambito del progetto intergenerazionale intitolato in questa occasione “Dai piccoli ai grandi”, con riflessioni e spunti dei bambini di IV B e V B rivolti ai genitori delle due classi. Mercoledì 6 marzo nella Sala concerti dell’Istituto Peri-Merulo, alle 16.45 nuovo appuntamento dal titolo “Quando la siringa era di vetro”, racconti a cura di Elda Zannini e Associazione Liberamente, aperti a tutti i bambini dai 6 agli 11 anni e famiglie. Nell’ambito del Progetto rientrano ulteriori iniziative che coinvolgeranno il paese e il territorio quali decorazione (anche grazie alla collaborazione di artisti locali) e vendita di shopper della Scuola Primaria Pieve in collaborazione con La Biblioteca comunale, Centro sociale Insieme, Supermercato Coop e Legambiente. In Biblioteca e in Municipio, a cura di Simona Sentieri e di Tiziana Torri di Legambiente, tutti i bambini della Scuola Primaria La Pieve realizzeranno due grandi installazioni: un modo creativo ed ecologico per ridare vita ai rifiuti, per riflettere anche con l’Arte. “Ci interessava proporre una riflessione – spiega Simona Sentieri – sull’uso indiscriminato della plastica, con un grande cubo in cartone riciclato che mostrerà 4 semplici oggetti della nostra “memoria” prima che fossero costruiti in plastica: bottiglie di vetro, piatti in ceramica, sacchetti di carta, borsine in stoffa. L’installazione si intitolerà “CuboCasa”. Un’altra installazione verrà collocata presso la Corte Campanini della Biblioteca comunale: ci saranno “tre grandi R”, come il nome del progetto, decorate dai bambini con rifiuti che riprendono vita con l’Arte”.
Sarà inoltre allestita una vetrina con bibliografia a tema presso la Biblioteca Comunale; scambio di libri e giocattoli usati nei vari plessi scolastici che saranno poi donati alla Caritas; l’iniziativa Ripuliamo con le classi disponibili che insieme a Legambiente Appennino ripuliranno luoghi nei cortili o nei dintorni degli edifici scolastici; spese consapevoli al supermercato Coop, con le classi che potranno organizzarsi autonomamente per effettuare spese guidate, riservando particolare attenzione all’uso della plastica e degli imballaggi nei prodotti esposti.
Domenica 3 marzo infine, collegata al progetto, al Parco Tegge di Felina si terrà dalle 15.30 la Festa di Carnevale dell’Istituto Comprensivo Bismantova: una eco-festa in cui sarà premiato il costume più “riciclone”, e ci saranno animazione, balli, musica e leccornie (ingresso 5 euro, gratis bambini da 0 a 3 anni).
Il progetto “Plastica si scrive con 3 R” vede il fondamentale sostegno del Ristoro di Dante, L’Onda della Pietra, Oasi del Benessere, Parrucchiere Mood, Studio Herman, Edil Pighini, Nando Calzature, Bagnoli net, Supermercato Coop, Far srl, Parmeggiani Group, “I freschi snc” di Zurli Alessandro, Cat, Oreficeria Ruffini, Elena e Laura Frutta e verdura che ha fornito materiale per le installazioni, e la collaborazione di Monia Tamburini, Marco Campani, Edda Munarini e Michela Costi.