Nelle mutande eroina da spacciare in zona stazione: arrestato a Reggio Emilia

Ieri pomeriggio, poco prima delle 17, i Carabinieri di Reggio Emilia, durante un servizio antidroga eseguito in piazzale Marconi, antistante la stazione ferroviaria, hanno notato una ragazza che, avvicinata da un uomo, ha ricevuto un involucro consegnando in cambio del danaro. I due poi si sono allontanati verso direzioni opposte. I militari sono intervenuti nell’intento di bloccare entrambi, ma la reazione violenta (calci e pugni) opposta dall’uomo all’atto dei controlli, non ha permesso di raggiungere la ragazza nel frattempo dileguatasi.

L’uomo è stato poi bloccato e condotto in caserma, dov’è stato trovato in possesso di una banconota da 20 euro appena ricevuta dalla ragazza che teneva in mano, 7 dosi di eroina bianca occultate nelle mutande indossate del peso complessivo di circa 5 grammi e 70 euro in contanti custoditi nel portafoglio. Acquisti tali elementi, l’uomo, un 27enne nigeriano senza fissa dimora, è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Questa mattina comparirà davanti al tribunale di Reggio Emilia per rispondere delle accuse contestategli.