Sp 5 Novellara-Reggiolo, l’inverno siccitoso crepa l’asfalto


La Provincia di Reggio Emilia ha ben nota la situazione di deterioramento della Sp 5 Novellara-Reggiolo, una arteria stradale periodicamente soggetta a cedimenti e formazione di fessurazioni, sia per la litologia dei terreni sia per la presenza di canali di bonifica e per l’intenso traffico di mezzi pesanti.

Tali fenomeni – che storicamente si verificano nel periodo estivo – si sono purtroppo presentati anche in queste settimane, a causa dell’inverno particolarmente siccitoso che si sta registrando in tutto il Nord Italia a causa dei mutamenti climatici e che sta creando numerosi problemi, dalla portata dei corsi d’acqua agli incendi boschivi.

Purtroppo le basse temperature rendono difficoltosa la realizzazione delle opere di manutenzione, che vengono costantemente svolte nel periodo estivo. Proprio la Sp 5, nell’estate 2017, è stata oggetto di consistenti lavori di rifacimento di tratti del conglomerato bituminoso e di interventi localizzati di rinforzo strutturale della pavimentazione stradale, finalizzati a ridurre la formazione di avvallamenti o fessure sulla carreggiata. Gli interventi di consolidamento, per un importo di 250.000 euro, avevano interessato i tratti maggiormente deteriorati, per una estensione complessiva di circa mezzo chilometro, attraverso la posa di una rete metallica a doppia torsione tipo Road Mesh, appositamente studiata per gli impieghi con funzione di rinforzo delle pavimentazioni stradali proprio allo scopo di ridurre i livelli di tensione dell’asfalto, limitando la formazione di crepe.

La Provincia di Reggio Emilia, grazie anche alla collaborazione del Comune di Novellara, era già a conoscenza della situazione ed ha predisposto nel Bilancio 2019 le risorse necessarie per effettuare un ulteriore intervento che verrà eseguito non appena le condizioni meteoclimatiche consentiranno una asfaltatura efficace.