Neve in Appennino, scattano i controlli dei Carabinieri


Nevica in maniera persistente dalle 20 di ieri sera, motivo per cui dalle prime ore della notte i Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Castelnovo ne’ Monti, unitamente alla Polizia Municipale e Provinciale, hanno dato immediatamente avvio all’attività di monitoraggio della viabilità, in particolare lungo la statale 63 in località Croce di Castelnovo ne’ Monti, ove sono state segnalate le maggiori criticità. I Carabinieri hanno attuato il costante presidio delle strade che ha consentito il controllo di tutti i veicoli in ingresso ed uscita da Castelnovo ne’ Monti. Alcuni conducenti sono stati contravvenzionati perché risultati non in regola con il rispetto dell’obbligo delle dotazioni invernali. Non sono mancati anche gli interventi di assistenza e soccorso agli automobilisti in difficoltà nel montaggio delle catene, necessarie in alcuni punti, o perché rimasti bloccati dalla neve. Nel corso della notte non sono stati registrate richieste d’intervento degne di nota e l’attuale situazione non desta particolari problemi anche perché attualmente l’intensità è calata. La neve ha raggiunto i 10 cm di altezza e i momenti più critici per la viabilità sono stati registrati con l’intensificazione del traffico in concomitanza con l’apertura delle scuole e degli uffici. Al momento non risultano esserci strade chiuse e tutte le arterie stradali sono comunque percorribili con pneumatici o catene da neve montate. I Carabinieri rammentano che chi non dispone delle dotazioni invernali incorre nelle sanzioni previste dagli art. 6 e 7 del Codice della Strada che prevedono rispettivamente una multa da 41 euro se l’infrazione è commessa in centro abitato oppure 85 euro se fuori centro abitato. L’attività di controllo si protrarrà sino a cessata esigenza.