Mirandola: novità in Consultorio

Uno staff che si rinnova quello del Consultorio di Mirandola: dal primo di settembre infatti è entrata in servizio la nuova coordinatrice ostetrica, Elsa Sgarbi. Per lei un attivo di 30 anni di esperienza presso il reparto di Ostetricia e ginecologia dell’Ospedale Santa Maria Bianca, dove è arrivata nell’89, specializzandosi in ecografia e seguendo passo passo l’apertura dell’ambulatorio gravidanza a termine. Per potenziare l’offerta di assistenza, su tutto il territorio dell’Unione dei Comuni Area Nord è stato rinnovato il Percorso nascita, mentre il Punto nascita del Santa Maria Bianca di Mirandola apre periodicamente le sue porte e presenta i suoi professionisti ai cittadini. Un memo con i contatti e le informazioni sul Percorso nascita è stato inoltre distribuito sul territorio per far conoscere i servizi offerti dal Consultorio a tutte le gravide – anche quelle seguite privatamente – alle quali viene comunque offerta la presa in carico per le visite.

L’Azienda USL ha inoltre potenziato il personale medico del Consultorio, per garantire la piena disponibilità dell’assistenza ginecologica, anche a fronte del pensionamento del dottor Roberto Gallerani Guidetti previsto dal prossimo 1 novembre, dopo 32 anni di prezioso servizio. In caso di eventuali, transitorie limitazioni all’accesso prima di tale data, legate alla riorganizzazione del personale, è sempre possibile utilizzare i canali di contatto dell’Azienda USL (Uffici relazioni con il pubblico, chat dedicata sull’App MyAUSL, sito internet e profili ufficiali sui social network).

A partire dal 1 novembre saranno garantiti dalle due ginecologhe presenti in servizio, Claudia Strucchi e Michela Salvatori, senza alcuna interruzione, tutta l’attività prenotabile tramite Punto di prenotazione e assistenza di base (CUP), le urgenze e l’intero Percorso Nascita per l’accompagnamento di tutte le future mamme del territorio. Entro fine novembre è previsto inoltre l’arrivo una terza unità ginecologica.

In Consultorio si effettuano anche i corsi di preparazione al parto con la visita al Punto nascita e tante consulenze sui temi dell’allattamento con un’ostetrica dedicata e sempre reperibile. Accanto alla presenza ostetrica, è garantita tutti i giorni una figura psicologica a disposizione sui diversi servizi. Non solo maternità, dunque, ma attività e prestazioni per i bisogni di salute della Comunità, come lo Spazio giovani (che collabora con gli istituti superiori di Mirandola e Finale Emilia per incontri con i ragazzi), i corsi per la riabilitazione del piano perineale e gli screening per i tumori del collo dell’utero (Pap test e HPV test).