Severi (FI Sassuolo): “Dietrofront su euro 4 dimostra lo sbando della politica PD. Dal sindaco di Sassuolo clamorosa arrampicata sugli specchi”

“Anche nelle politiche ambientali e di contrasto all’inquinamento, dove servirebbe una prospettiva di lungo periodo, le amministrazioni PD, dalla regione ai comuni, continuano a navigare a vista, proponendo provvedimenti dichiaratamente inutili e della durata limitata a pochi giorni, che scaricano sulle imprese e sui privati cittadini i costi di più di dieci anni di politiche fallimentari che anziché migliorare la situazione l’hanno addirittura peggiorata. Siamo soddisfatti del ritiro del blocco sugli euro 4.

Il dietro front della regione accompagnato oggi da quello del sindaco di Sassuolo, che a distanza di una settimana definisce inutile il blocco degli euro 4 che anche lui ha supinamente accettato ed imposto anche a Sassuolo una settimana fa, è la conferma dell’assoluto sbando di una politica che a tutti i livelli dalla regione ai comuni si è dimostrata negli anni incapace anche di coprire i propri errori e soprattutto di mettere in campo politiche serie di contrasto all’inquinamento. I cittadini si accontenterebbero di non essere presi in giro. Un tema come quello del contrasto all’inquinamento è troppo importante per essere lasciato in mano all’improvvisazione. Perché se insieme ai sacrifici chiesti ai privati il pubblico avesse fatto ciò che in questi anni andava fatto, anche solo perché era stato promesso, in termini infrastrutturali, di mobilità sostenibile e di trasporto pubblico, oggi non ci troveremmo nella solita, anzi sempre più grave emergenza”.

Claudia Severi – Capogruppo FI Sassuolo