Corpo carbonizzato ritrovato a Modena: si indaga per omicidio

La procura di Modena ha aperto un fascicolo per omicidio pluriaggravato, dalle sevizie e dai futili motivi, e per la distruzione di cadavere, dopo il ritrovamento di un corpo carbonizzato, presumibilmente di donna, lunedì sera a San Donnino, in una zona frequentata da prostitute e coppie di scambisti. La vittima non è ancora stata identificata.
Come ha spiegato il procuratore capo di Modena, Lucia Musti, al vaglio ci sono le denunce per scomparsa presentate nell’ultimo periodo, mentre la donna, che pare di giovane età, sarebbe morta in un periodo che va dal primo settembre a lunedì scorso. Possibile omicidio e rogo sarebbero avvenuti direttamente a San Donnino, nell’area verde a ridosso del fiume Panaro dove il cadavere carbonizzato è stato trovato. Le indagini sono affidate ai carabinieri e si avvalgono dell’apporto del Ris di Parma.