Tre progetti e 45mila euro di contributi concessi dalla Regione per azioni mirate che pongono al centro dell’attenzione i giovani. Sono queste le cifre ottenute dall’Unione Colline Matildiche sui progetti presentati e ammessi a contributo da parte della Regione Emilia-Romagna, che nel giugno scorso ha presentato i tre filoni di intervento principali sotto forma di bandi pubblici. Si tratta di tre bandi collegati alla legge regionale 14/08 che regolamenta le “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”. Ne beneficeranno i comuni di Albinea, Vezzano sul Crostolo e Quattro Castella.

Nel primo filone di interventi, finanziato con 500mila euro di dotazione, ricadevano i progetti per attività che aiutino i giovani ad avvicinarsi al mondo del lavoro. In questa graduatoria il progetto dell’Unione chiamato “Giovani in Unione… non stop 2” si è piazzato al 5° posto sui 38 presentati e ha ottenuto un finanziamento di 17.100 euro. I fondi saranno utilizzati per rafforzare lo spazio Informagiovani/Infolavoro che si trova accanto alla biblioteca di Albinea, organizzare incontri tra ragazzi e aziende del territorio e lanciare un concorso in cui i giovani potranno proporre idee e progetti innovativi.

Nel secondo gruppo di finanziamenti, invece, dotato di un fondo di 200mila euro, ricadevano progetti di protagonismo giovanile ed educazione alla cittadinanza attiva e responsabile, legati allo strumento della YoungERcard. In questa categoria il progetto dell’Unione “Giovani protagonisti… Al Volo” è arrivato 3° e si è aggiudicato 9.750 euro. Queste risorse saranno destinate a rafforzare le offerte di volontariato per giovani e giovanissimi (progetto Al Volo).

Il terzo filone di finanziamenti, infine, dotato di un fondo di 500mila euro, era quello specificamente dedicato agli interventi di ristrutturazione e adeguamento degli spazi. In questa classifica il progetto “”Informagiovani/Infolavoro… open space” è stato selezionato all’8° posto e ha ricevuto un finanziamento di 18.340 euro.

I fondi saranno spesi nell’acquisto di dotazioni tecnologiche e arredi per lo spazio Informagiovani/Infolavoro e lanciare piccole sperimentazioni di coworking.

“Abbiamo raggiunto un ottimo risultato che premia la qualità dei progetti presentati per una piccola Unione come la nostra. – commenta il presidente dell’Unione Colline Matildiche Nico Giberti – Cercare di rendere protagonisti attivi e positivi i giovani del nostro territorio è una nostra priorità e rappresenta per noi un investimento sul futuro”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013