Il consigliere Piccinini evidenzia lo stato di degrado sotto i ponti Tav a Castelfranco

Buongiorno,

invio alcune foto scattate stamattina sotto i ponti della TAV di Castelfranco Emilia (MO) in via Isonzo e via Mavora: lo spettacolo è allucinante, discariche con ogni tipo di materiale, dai vestiti, alle gomme per auto, ai parafanghi, ai rifiuti edili ecc.

Il Comune di Castelfranco è a conoscenza del triste fenomeno di abbandono, ma le discariche sono sempre lì, mai bonificate, anzi, più passa il tempo, più i rifiuti crescono perchè i responsabili di questa vergogna si sentono autorizzati a scaricare.

Il terreno su cui si trovano le discariche dovrebbe essere di proprietà della TAV (Trenitalia) che quindi dovrebbe avere l’obbligo della bonifica nonchè della vigilanza dell’area. Non sono a conoscenza se Trenitalia abbia delegato per la vigilanza i Comuni attraversati .

Di certo non si comprende perchè, per motivi di sicurezza e per evitare certi orrori, le strade che portano sotto i ponti della TAV non vengano chiuse con una sbarra, considerato che sono frequentate per lo più da sbandati e da chi intende scaricarvi rifiuti.

Perchè non si provvede quanto prima a sbarrare gli accessi ai ponti della TAV? Si preferisce forse far finta di nulla e lasciare che le discariche crescano? Non si prova una certa vergogna nel sapere che nel proprio territorio sono presenti spettacoli come questi?

grazie

Sabina Piccinini – Consigliere Comunale San Cesario sul Panaro