Sabato a Reggio Emilia la 60^ Mostra Mercato del Fumetto


Stanno suscitando grande attenzione e curiosità tra gli appassionati, le molteplici proposte che animeranno il 26 maggio la 60^ edizione della storica Mostra Mercato del Fumetto. Un evento che renderà per un giorno Reggio Emilia capitale della Nona Arte. Una giornata unica alle Fiere di Reggio Emilia, dalle ore 9 alle 18 (Padiglione B) per la quale convergeranno qui 120 espositori, con circa 300 stand in quella che si conferma la più longeva e imponente mostra mercato d’Italia del fumetto da collezione, un momento d’incontro pressoché unico tra domanda e offerta di preziosi tesori per reperire albi, volumi, riviste, testate quasi introvabili, gemme ricercate grazie anche alla presenza di numerose case editrici amatoriali che stampano, o ristampano, le avventure degli eroi popolari in particolare dagli anni ’40 ai ’70. Non mancano, naturalmente, anche i personaggi più recenti.

Anche quest’anno la manifestazione organizzata da Fiere di Reggio Emilia insieme ad Anafi (Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell’Illustrazione) e all’Arci, proporrà ospiti ed eventi tematici di alto livello. La mattinata vedrà protagonisti alcuni noti autori italiani di fumetti, a partire dal maestro Claudio Villa che sarà infatti presente, e disponibile dalle ore 10 a firmare dediche per gli appassionati. Villa è uno dei più noti e affermati fumettisti italiani, conosciuto dai più per avere preso da Aurelio Galleppini il testimone come copertinista di Tex, il più celebre e venduto fumetto seriale del nostro Paese. In occasione della Mostra, Anafi presenterà inoltre il nuovo numero della propria rivista, Fumetto n.106, e anche il secondo dei volumi originali che come ogni anno riserva ai soci: un libro speciale con il primo lavoro professionale di Claudio Villa, risalente al lontano 1981 e finora pubblicato solo in Francia a puntate: si tratta di Enguerrand e Nadine, una lunga e appassionante storia di cappa e spada di ben 240 pagine a colori.

Ma all’evento reggiano ci saranno davvero fumetti di ogni provenienza: da Tex a Zagor, da Alan Ford a Diabolik, da Martin Mystére a Dylan Dog, ogni appassionato potrà scovare le storie dei propri personaggi preferiti, anche le più rare. Ed ancora tanti graphic novel, vero fenomeno editoriale degli ultimi anni, i supereroi made in USA, le action figures (i modelli 3D dei personaggi dei fumetti) e ancora gli album di figurine dei calciatori, i manifesti cinematografici, le cartoline. Tra le case editrici presenti con le loro produzioni, si andrà da Cronaca di Topolinia a Mencaroni Editore, dall’Editoriale Mercury alle Edizioni DI/Il Grifo, dall’Editoriale Cosmo a Nona Arte, da Elara ad Allagalla, da Fumo di China a Little Nemo.

Tra gli ospiti, oltre a Claudio Villa, ci saranno Massimo Gamberi (disegnatore di Phantom, il personaggio da noi noto come l’Uomo Mascherato, per l’editore australiano Frew), Alessandro Poli (disegnatore per alcune serie bonelliane, fra cui Dylan Dog e Tex), e Donald Soffritti (autore disneyano fra Paperino e Topolino), e per la consegna dei premi annuali Anafi tanti altri editori, disegnatori, autori e personaggi del mondo del fumetto italiano: Simone Airoldi, Ario Albertarelli, Alberto Becattini, Gianni Bono, Luca Boschi, Gianni Brunoro, Alfredo Castelli, Onofrio Catacchio, Carlo Chendi, Ivano Codina, Giulio Cuccolini, Giorgio Figus, Gian Luigi Gaspa, Nazareno Giusti, Mauro Lepore, Corrado Mastantuono, Paolo Mottura Bruno Sarda, un folto numero di disegnatori delle serie edite da Cronaca di Topolinia e altri ancora.

Novità di quest’anno sarà la presenza della Scuola Internazionale di Comics attraverso la propria sede reggiana, con Giuseppe Camuncoli e Carmine Di Giandomenico, disegnatori di livello internazionale che vantano collaborazioni Marvel e DC; allo stand della Scuola sarà possibile prendere parte al contest che mette in palio 3 borse di studio per i migliori disegni elaborati nel corso della giornata.
La mostra tematica che, come di consueto, completa l’offerta, sarà particolarmente significativa celebrando Giovannino Guareschi a 50 anni dalla morte e 110 dalla nascita, e il suo Mondo Piccolo, con gli indimenticabili protagonisti Don Camillo e Peppone a 70 anni dall’uscita del primo libro della serie. Sarà possibile ammirare una selezione di vignette umoristiche del Bertoldo e del Candido, un’antologia di tavole a fumetti della serie in 15 volumi edita da ReNoir e una carrellata di fotobuste e locandine dei film. Per rendere ancor più scenografica la mostra, verrà esposta la Moto Guzzi originale utilizzata in uno dei film d’epoca e due attori impersoneranno Don Camillo e Peppone animando lo spazio mostre, interagendo dal vivo con il pubblico presente.

Info: www.amicidelfumetto.it