Presentato il programma del Biografilm Park. Musica, food e tutte le attività


Biografilm Park è il cartellone di eventi live fuori sala di Biografilm Festival – International Celebration of Lives che ogni anno anima il Parco del Cavaticcio di Bologna proponendo quotidianamente proiezioni, spettacoli, incontri e concerti. Luogo cult dell’estate, Biografilm Park offre un programma denso di happening e concerti aperti al pubblico, oltre a una ricca offerta food e ad attività pomeridiane per bambini e ragazzi.

La rassegna musicale, vero fulcro di Biografilm Park, quest’anno dall’1 al 22 giugno offrirà un fitto programma di concerti che raccolgono il meglio delle band indipendenti e alternative italiane ed esclusivi ospiti internazionali. Dal 2014 la selezione musicale è a cura di Locomotiv Club, che in pochi anni si è distinto come contenitore culturale innovativo ed eclettico per la città di Bologna, spaziando dal rock all’elettronica e diventando riferimento non solo per la scena italiana ma anche per numerosi artisti internazionali.

Numerosi ospiti italiani e internazionali saliranno sul palco di Biografilm Park tra cui Colapesce, Lali Puna, Willie Peyote, Coma_Cose, Bud Spencer Blues Explosion e Kaos, andando a comporre un programma musicale che darà spazio ad artisti dalle sonorità più sorprendenti: la perfetta colonna sonora per il prossimo Biografilm Festival.

Si rinnova la partnership con Rai​ Radio2, per il secondo anno consecutivo main partner radio di Biografilm Festival, una partnership che si esprime al meglio proprio negli spazi di Biografilm Park: 4 dei concerti che si svolgeranno al Parco del Cavaticcio (Coma_Cose, Andrea Laszlo, Willie Peyote e Galeffi) saranno trasmessi su ‘Radio2​ Live’. Inoltre, torna dal 18 al 22 giugno alle 19.00​ (in onda su Radio2 nel consueto orario delle 22.30)​ l’appuntamento quotidiano con Matteo Caccia, che registrerà live da Biografilm Park la puntata del giorno di​ Pascal.

Un nuovo graditissimo ingresso tra i partner di Biografilm Park è poi quello di Ichnusa. Lo storico marchio sardo quest’anno sarà la birra ufficiale di Biografilm Festival. Presso i punti BiograBeer del Parco sarà possibile non solo gustare una selezione delle birre prodotte nel birrificio alle porte di Cagliari, ma anche partecipare al concorso “Vinci la Sardegna con Biografilm”. In palio ben 8 soggiorni per due persone in Sardegna con un’esperienza sul veliero ecosostenibile Ichnusa.

Dall’1 al 22 giugno torna l’appuntamento con il Biografilm Food District, l’area dedicata allo street food all’interno dell’ormai celebre cornice del Biografilm Park, presso il Parco del Cavaticcio, location esterna di Biografilm Festival che propone anche per questa quattordicesima edizione, tre settimane di concerti, spettacoli live e dj-set aperti al pubblico in un programma che soddisfa tutti i gusti e unisce il meglio delle band indipendenti italiane ed esclusivi ospiti internazionali.

Il Biografilm Food District è l’area del parco dedicata alla ristorazione, nella quale il cibo diventa strumento di diffusione di quei valori che Biografilm promuove sin dalla sua nascita: cultura, convivialità, tradizione e innovazione, qualità e rispetto per l’ambiente. Scopo del Food District è creare una miscela armonica tra le proposte provenienti dal territorio e quelle legate alla cucina internazionale, rendendo il Biografilm Park vetrina per diverse tradizioni culinarie che si confrontano sulla qualità partendo da medesime basi comuni per poi proporle al pubblico del Parco.

Le proposte gastronomiche, che saranno presenti sugli stand di Biografilm Park disponibili anche in comodi menù, sono state accuratamente selezionate dall’International Executive Chef Michele Casadei Massari, che ha valutato le proposte pervenute tramite un apposito bando e selezionato i progetti che rispettavano al meglio requisiti qualitativi e i valori promossi da Biografilm.

Biografilm for Kids è il programma di laboratori creativi per bambini ospitato ogni pomeriggio dal 4 all’8 giugno e dall’11 al 15 giugno 2018 al Biografilm Park (Bio Parco), un progetto didattico che indaga i rapporti interiori del bambino con sé, la relazione con l’altro, l’emotività e le emozioni, i bisogni, il rapporto tra la parola e l’immagine, attraverso l’espressività artistica e la costruzione manuale. La capacità espressiva del bambino è lasciata libera, nell’ottica di un progetto comune, di giocare e scoprire, di provare e osservare, di cercare ed assemblare.