Castelfranco Emilia, festival di musica con Finardi il 25 aprile al Parco di Villa Sorra

Un autentico festival musicale che avrà come protagonisti Eugenio Finardi, cantautori, rapper e band per celebrare sul palco di Villa Sorra a Castelfranco Emilia la Festa della liberazione.

Nella giornata del 25 aprile, per il terzo anno, ritorna l’evento “Le radici e le ali”, il cartellone musicale all’insegna dell’impegno civile che prevede, dalle ore 14, sul grande palco all’aperto, le esibizioni oltre che di Finardi, del rapper torinese Shade, l’Orchestra popolare “La notte della taranta”, poi i Twee, Davide Turci, il rapper modenese Malfer e The Dark blues trio.

Il programma, promosso dal Comune di Castelfranco Emilia, spazia quindi dalla canzone d’autore al rap, dalle nuove tendenze al folk per celebrare, sottolinea Stefano Reggianini sindaco di Castelfranco Emilia, «la data fondativa della nostra democrazia, una festa di tutti dedicata a una giornata che ha ridato dignità e libertà all’intero popolo italiano».

L’appuntamento è promosso dal Comune, in collaborazione con Arci provinciale e Anpi, e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Borghi spa, Conad Castelfranco Emilia e Gruppo Hera che si occuperà della raccolta differenziata per un evento all’insegno dell’ambiente.

La festa, che prosegue fino alle ore 20, sarà seguita in diretta da Trc in qualità di media partner con la conduzione di Andrea Barbi.

Durante l’evento, inoltre, saranno attivi stand gastronomici con street food e birre artigianali; previsto un servizio navetta gratuito dalle ore 13 alle ore 21 dalla stazione ferroviaria di Castelfranco Emilia fino a Villa Sorra (informazioni al servizio Cultura del Comune 059 959395).

Villa Sorra, in via Pieve, è di proprietà dei Comuni di Castelfranco Emilia, Modena, Nonantola e San Cesario sul Panaro.

Come ricordato in occasione della presentazione dell’evento, alla quale hanno partecipato anche Valentina Graziosi, assessore con delega alle Politiche giovanili e alla memoria, e Mirco Pedretti dell’Arci di Modena, i Comuni proprietari sono impegnati nella progettazione della riqualificazione di Villa Sorra con un primo investimento di un milione e mezzo di euro, mentre sono già partiti i lavori sulle scuderie con un costo di 350 mila euro.

Il Comuni, inoltre, sono in attesa di un ulteriore finanziamento da Regione e Cipe per circa tre milioni e mezzo di euro destinati per riqualificazione del complesso che sarà gestito da un apposito comitato già costituito.